Al cuore dell’identità di MSF c’è l’impegno a essere indipendenti, neutrali e imparziali. Questi principi hanno guidato ogni aspetto del nostro lavoro - dall’assistenza medica e logistica agli aspetti finanziari e alla comunicazione – fin da quando MSF è stata fondata nel 1971.

L’impegno e l’impatto di un’organizzazione costruita su questi principi sono stati riconosciuti nel 1999, quando MSF ha ricevuto il Premio Nobel per la Pace.

Etica medica

Le azioni di MSF sono prima di tutto mediche. Operiamo nel rispetto dei principi dell'etica medica, in particolare l'obbligo di fornire assistenza senza causare danni a individui o gruppi.

Rispettiamo l'autonomia, la riservatezza e il diritto al consenso informato dei nostri pazienti. Li assistiamo con dignità e rispetto per il loro credo religioso e culturale. In conformità a questi principi, MSF si impegna a fornire cure medica di alta qualità a tutti i pazienti.

Indipendenti

Le donazioni dei privati sono la linfa vitale di Medici Senza Frontiere Italia, rappresentando oltre il 99% dei fondi raccolti.

Grazie al contributo dei nostri sostenitori, possiamo intervenire in modo rapido, efficace e indipendente nei contesti di maggiore urgenza in tutto il mondo.

Questo vuol dire che quando c’è un’emergenza, non abbiamo bisogno di aspettare che siano stanziati fondi ufficiali o che si accenda l’interesse dei media; possiamo agire per salvare vite ovunque ce ne sia bisogno.

La nostra indipendenza finanziaria vuol dire anche che il nostro aiuto non può essere usato per promuovere nessun obiettivo politico, militare o economico.

Imparziali

Forniamo assistenza medica gratuita alle persone che ne hanno bisogno. Non importa da dove provengano, a che religione o partito politico appartengano. Quello che conta è che siano esseri umani in difficoltà. Tutti gli individui sono uguali davanti alla sofferenza.

Neutrali

In un conflitto non prendiamo posizione ma interveniamo dove le azioni di soccorso medico sono più urgenti. Nel reparto di un ospedale da campo di MSF, civili feriti potrebbero trovarsi a fianco di soldati feriti della fazione opposta. Le ostilità e le armi devono essere lasciate fuori dal cancello.

Essere testimoni

I principi di imparzialità e neutralità non sono sinonimo di silenzio. Quando siamo testimoni di atti di violenza estrema verso persone o gruppi, lo denunciamo pubblicamente. Cerchiamo di accendere i riflettori sui bisogni e sulle sofferenze inaccettabili delle persone, quando l'accesso alle cure mediche salva-vita viene ostacolato, quando le strutture mediche sono a rischio, quando le crisi sono dimenticate o quando gli aiuti umanitari sono inadeguati o sovradimensionati.

Essere responsabili

MSF si impegna a valutare regolarmente gli effetti delle sue azioni. Ci assumiamo la responsabilità di rendere conto delle nostre attività ai nostri pazienti e sostenitori.

Premio Nobel per la Pace

Nel 1999 MSF ha ricevuto il Premio Nobel per la Pace in riconoscimento del suo “lavoro umanitario pioneristico realizzato in vari continenti”.

Leggi la Carta dei Principi