Nel 2016 MSF ha continuato a fornire assistenza alle vittime di violenza urbana e sessuale e ha risposto a situazioni di emergenza.

La presenza di MSF nel paese

  • Anno del primo intervento di MSF nel paese: 1985.
  • Nel 2016 abbiamo fornito sostegno psicologico a 3.953 vittime di violenza, condotto 2.012 visite mediche di base e 2.677 consultazioni di salute mentale.

 

Cosa facciamo

Grazie al processo di pace, è calato il numero di scontri tra gruppi armati, ma i civili continuano a subire violenze mentre le organizzazioni criminali lottano per il controllo del territorio. La popolazione è esposta a omicidi, sfollamenti forzati, estorsioni, violenze sessuali e prigionia.

Nel 2016, le équipe di MSF si sono concentrate nelle aree urbane di Tumaco e Buenaventura. Hanno fornito sostegno psicologico a 3.953 persone colpite dalla violenza esercitata dalla criminalità organizzata e dai gruppi armati che sono sorti nell'attuale situazione post-conflitto. 

Il team di MSF spiega gli obiettivi del progetto sulla salute mentale rivolto alle vittime di violenza nell'area di Tumaco

 

Le équipe hanno inoltre fornito assistenza integrale a 722 vittime di violenza sessuale. A Buenaventura, dove l'accesso alle cure è talvolta limitato, il personale ha effettuato 1.710 consultazioni attraverso la "linea di assistenza psicologica", un servizio di consulenza telefonica riservata istituito nel 2015 per le vittime di violenza, tra cui quella sessuale, e per le persone con gravi problemi di salute mentale. Tutti gli utenti di questa linea di assistenza possono usufruire di consulti supplementari.

Gli psicologi di MSF in uno dei distretti più poveri di Buenaventura, chiamato "barrio humanitario"

 

A Tumaco, MSF ha assistito 461 casi di violenza sessuale. Quest'anno, in questa Municipalità, le équipe hanno avviato anche attività per l’interruzione volontaria di gravidanza per le vittime di violenza sessuale.

MSF continua a coordinare un’équipe di risposta alle emergenze che, oltre a intervenire in caso di necessità, monitora la situazione sanitaria e umanitaria nelle aree colpite da scontri armati. Durante l'anno, l'équipe ha condotto 2.012 visite mediche di base e 2.677 consultazioni di salute mentale, principalmente per gli sfollati nei dipartimenti di Antioquia, Chocó, Córdoba e Norte de Santander.

Notizie & Pubblicazioni correlate