Più di tre anni dopo il devastante terremoto ad Haiti, le poche strutture mediche pubbliche del paese  non hanno risorse per soddisfare i bisogni della maggior parte degli haitiani. Mancano soprattutto i servizi di emergenza. 

Cosa facciamo

  • 6.550 parti assistiti
  • 13.600 interventi chirurgici
  • 7.400 pazienti curati per il colera

Dove siamo

Léongâne e Port-au-Prince

L’assistenza medica ad Haiti rimane largamente privatizzata e la maggior parte della popolazione non ha i mezzi economici per pagarla. Nel 2013, MSF ha continuato a fornire servizi medici urgenti e necessari per aiutare a colmare queste lacune. 

Il colera, un’infezione che si genera nell’acqua e che può portare a una rapida disidratazione e in alcuni casi alla morte, rimane una minaccia sanitaria in luoghi con acqua e servizi igienici mal gestiti. In generale, le condizioni di vita ad Haiti sono migliorate negli ultimi anni, ma gli standard igienici nei campi rimangono bassi e alcune persone non hanno accesso ad acqua potabile. 

La crisi del colera, iniziata pochi mesi dopo il terremoto del 2010, continua in particolar modo durante la stagione delle piogge, quando il numero di pazienti raggiunge livelli epidemici. Da ottobre 2010, più di 700.000 persone hanno contratto il colera. Un terzo di queste persone sono state curate da MSF.

Le équipe hanno continuato a gestire centri per il trattamento del colera (CTCs) a Delmas e Carrefour, a Port-au-Prince. Misure preventive hanno incluso la distribuzione di kit igienici, punti di clorazione dell’acqua e attività educative. Nel 2013, più di 85.000 persone sono state informate su come si previene il colera e sono stati distribuiti 5.240 kit di disinfezione. 

Storicamente, l’assistenza di emergenza disponibile per la popolazione di Haiti è stata scarsa, a parte per coloro che possono pagarla.

MSF gestisce il Centro di Riferimento di Urgenze Ostetriche (CRUO), un ospedale da 130 letti a Port-au-Prince che fornisce assistenza ostetrica gratuita 24 ore su 24 a donne incinte che soffrono di complicazioni quali la gestosi, emorragie ostetriche e rotture uterine.

E’ inoltre fornita un’intera gamma di servizi di salute riproduttiva, inclusa la pianificazione familiare, l’assistenza post-parto e la prevenzione della trasmissione materno-fetale dell’HIV .E’ anche disponibile un’unità di 20 posti letto, la ‘Colernity’, per donne incinte malate di colera all’interno del CRUO. Le équipe hanno prestato assistenza a 5.450 parti durante l’anno.

Decentralizzare l’assistenza

MSF ha continuato a gestire l’ospedale temporaneo da 160 posti letto allestito in un container nella città di Léogâne, che era stato originariamente allestito per fornire servizi di emergenza dopo il terremoto.

Cosciente della fragilità del sistema sanitario dopo il disastro, MSF ha deciso di estendere il suo programma in modo da fornire supporto al Ministero della Salute, che mirava a riportare i servizi nella regione a un livello pre-terremoto.

L’ospedale ha continuato a fornire assistenza medica di base a donne e bambini nel corso dell’anno, insieme a servizi specialistici, principalmente per emergenze ostetriche, e a gestire un’unità di trattamento per il colera.

MSF ha cominciato a ridurre le sue attività nell’ospedale, perché le strutture sanitarie locali riescono ora a gestire parti semplici e cure prenatali per gravidanze prive di complicazioni. MSF ha cominciato a identificare dei partner che possano gestire i casi complicati. 

Ospedale di Drouillard

A Port-au-Prince, vicino alla baraccopoli di Cité Soleil, un’équipe fornisce cure traumatologiche alle vittime di incidenti, ustioni e violenza, incluso violenza sessuale, nell’ospedale Drouillard, da 130 posti letto.

Chirurgia, assistenza ortopedica e per le ustioni, e fisioterapia sono tutti servizi disponibili. Circa 13.200 persone sono state curate nel 2013. Più di un terzo erano state coinvolte in incidenti stradali, un quinto erano vittime di violenza (ogni mese sono stati ricoverati circa 50 pazienti con ferite da proiettile e 100 con ferite da coltello) e un quarto erano state ferite in incidenti domestici.

Una larga percentuale di pazienti che aveva sofferto ustioni in incidenti domestici era composta da bambini sotto i cinque anni di età. L’ospedale di Drouillard è l’unica struttura con un reparto specialistico per le ustioni in tutto il paese. MSF ha anche un reparto nell’ospedale che può essere trasformato velocemente in un CTC da 130 letti, se necessario. 

Il centro di emergenza e stabilizzazione di Martissant

MSF fornisce cure pediatriche, servizi di medicina interna e di maternità, oltre che supporto psicosociale a pazienti e parenti del centro di emergenza e stabilizzazione di Martissant. Il centro è aperto 24 ore su 24, e offre assistenza gratuita a persone in ogni tipo di situazione medica di emergenza. Un servizio di ambulanza trasporta i pazienti in ospedali attrezzati per il trattamento specifico.

Più di 100 pazienti sono stati visitati ogni giorno nel 2013. 

Tabarre

Il centro chirurgico Nap Kenbe a Tabarre ha continuato a fornire servizi gratuiti di emergenza e di traumatologia, ortopedia, fisioterapia e assistenza post-operatoria per la popolazione della parte orientale di Port-au-Prince.

Le storie dei nostri pazienti

Manise
19 anni

Vivevo nel campo di Canaan con mio cugino dopo il terremoto. Stavo in una tenda e preparavo il cibo, mentre mio cugino andava al lavoro. Una sera, sono andata a prendere dell’acqua. Due uomini sono arrivati e mi hanno trascinata in una tenda vuota. Ho urlato così forte che uno di loro se n’è andato. L’altro mi stringeva e mi ha picchiata molte volte. Erano le otto di sera e c’erano dei passanti. Nessuno è venuto ad aiutarmi. Non ho avuto problemi durante la gravidanza fino a che i miei piedi hanno cominciato a gonfiarsi. La mia salute è peggiorata e un giorno ho perso conoscenza e mi sono svegliata in un ospedale di MSF. Ho visto il corpo del bambino vicino a me ma non riuscivo a ricordare il parto… sono preoccupata che non potrò dare da mangiare a mio figlio una volta che sarà più grande e non potrò più dargli il mio latte. Offrirò di lavare le cose alle altre persone. 

La presenza di MSF nel Paese:

  • Personale presente alla fine del 2013: 2.324
  • Operiamo nel Paese dal: 1991
 

Notizie & Pubblicazioni correlate