L’accesso all’assistenza sanitaria rimane difficile per le popolazioni più isolate e marginalizzate dell’India. 

Cosa facciamo

  • 93.100 visite ambulatoriali
  • 1.500 pazienti in trattamento con antiretrovirali di prima linea
  • 820 pazienti sotto trattamento per la TB
  •  

Dove siamo

Andhra Pradesh, Bihar, Chhattisgarh, India-Administred Kashmir, Manipur, Mumbai, Nagaland e New Delhi

Un conflitto di lunga durata e di bassa intensità in Chhattisgarh e Andhra Pradesh ha generato lo sfollamento della popolazione e ridotto l’accesso all’assistenza sanitaria.

Le équipe di MSF hanno continuato a portare assistenza medica di base alle persone dei villaggi attraverso cliniche mobili settimanali nel sud del Chhattisgarh, e a chi vive nei campi rifugiati lungo il confine in Andhra Pradesh.

I pazienti erano affetti soprattutto da infezioni della pelle, dolori diffusi, infezioni delle vie respiratorie e malaria. Un programma di salute materno-infantile ha fornito cure prenatali, immunizzazione e supporto nutrizionale alle donne incinte e ai bambini a Bijapur, Chhattisgarh. Erano inoltre disponibili screening, diagnosi, e trattamento per la tubercolosi (TB).

A novembre, una clinica che forniva assistenza sanitaria di base è stata aperta a Mallampeta, un villaggio remoto al confine tra Andhra Pradesh e Chhattisgarh. Nel 2013, MSF ha realizzato circa 52.600 visite mediche e curato circa 8.465 persone affette da malaria nella regione.

Assistenza sanitaria nel Nagaland

Fino a poco tempo fa, c’erano poche strutture mediche disponibili nello stato remoto del Nagaland, dove anni di insurrezione hanno compromesso lo sviluppo della regione. Dal 2010, MSF ha fornito supporto all’ospedale distrettuale di Mon attraverso la ristrutturazione degli edifici e il miglioramento dei servizi essenziali tra cui la farmacia e la gestione dei rifiuti medici, il laboratorio, le misure di controllo delle infezioni, l’acqua e le strutture igieniche.

MSF ha anche fornito formazione al personale per migliorare la gestione medica, con un focus particolare sulla salute sessuale e riproduttiva e la TB. Nel 2013, l’équipe ha realizzato 30.365 visite mediche, prestato assistenza a più di 680 parti e curato 15 pazienti per TB farmaco resistente (DR-TB).

Il progetto è stato riconosciuto dal governo e dalla comunità locale per l’impatto significativo che ha avuto sull’accesso della popolazione all’assistenza sanitaria nel distretto di Mon.

Migliorare l’accesso alle cure per l’HIV e la TB

A Mumbai, MSF ha continuato a fornire trattamento ai pazienti affetti da HIV o da co-infezioni che sono stati esclusi dai servizi sanitari governativi. Nel 2013, tuttavia, il focus si è spostato nel rispondere alla crisi di salute pubblica posta dalla DR-TB nella città. MSF ha preso in cura pazienti con le forme più severe di resistenze.

La strategia consisteva nel curare un piccolo gruppo di pazienti gravi che non possono accedere al sistema di assistenza medica governativo, in modo da fornire risultati di ricerca operativa per incoraggiare il governo a trovare modi e strumenti per fornire trattamento a queste persone. 

MSF gestisce una clinica che offre assistenza ambulatoriale e terapia con antiretrovirali di terza linea a pazienti che non hanno risposto bene agli antiretrovirali di seconda linea e cura pazienti co-infettati da HIV ed epatite B o C, o DR-TB. Inoltre, MSF fornisce supporto a un ospedale governativo per la TB attraverso il controllo dell’infezione e servizi di counselling.

Circa 300 pazienti hanno ricevuto il trattamento nel 2013, incluso i quasi 160 pazienti con regimi di HIV di seconda o terza linea, i quasi 50 pazienti con co-infezione da HIV e DR-TB, e i circa 80 pazienti con DR-TB. 

Nello stato nord-orientale di Manipur, dove l’incidenza dell’infezione da HIV negli adulti è la più alta del paese, MSF offre assistenza per HIV e TB in tre cliniche nei distretti di Churanchandpur e Chandel.

Una delle cliniche è situata nella città di Moreh, proprio al confine con il Myanmar. Più di 560 pazienti hanno iniziato il trattamento per l’HIV quest’anno (un totale di 1.244 pazienti avevano ricevuto il trattamento alla fine del 2013), 299 persone hanno cominciato il trattamento per la TB, e 30 per la TB multi resistente ai farmaci (MDR-TB). 

Assistenza per la salute mentale

Decenni di conflitto nel Kashmir hanno avuto un forte impatto sulla salute mentale della popolazione, e persistono bisogni di supporto psicologico. Un programma di salute mentale di MSF, già ben avviato, è proseguito in cinque sedi fisse nei distretti di Srinagar e Baramulla.

Le équipe hanno anche visitato vittime di violenza negli ospedali di Srinagar e fornito pronto soccorso psicologico, assicurandosi che i bisogni psicologici, sociali e materiali di base fossero soddisfatti. Servizi di counselling sono stati implementati a Pattan a giugno. Sono state effettuate un totale di 2.530 sedute di salute mentale individuali come parte del programma. 

A metà giugno, piogge torrenziali e frane nello stato dell’Uttarakhand hanno causato forti inondazioni nei distretti di Uttarkashi, Chamoli, Rudraprayag e Pithogarh. Questo stato ospita molti luoghi sacri dell’induismo e la maggioranza delle 10.000 persone che si stima siano morte era composta da pellegrini provenienti da tutta l’India e popolazione locale che lavorava con loro.

MSF ha allestito un programma di tre mesi per supportare chi mostrava un forte disagio psicologico nel distretto di Rudraprayag. Sono state effettuate più di 440 sedute individuale e 37 sedute di gruppo. 

Trattamento del kala azar e della malnutrizione nel Bihar

La popolazione del distretto di Vaishali, Bihar, vive in un’area dove il kala azar (leishmaniosi viscerale), una malattia parassitaria trasmessa dalle punture di una mosca infetta, è endemica. L’infezione è quasi sempre fatale se non trattata.

MSF ha cominciato a rispondere al kala azar nel 2007, introducendo L-AmB 20mg/kg (amfotericina B liposomiale) come trattamento di prima linea nell’ospedale distrettuale di Sadar e in cinque cliniche mediche.

Più di 10.000 pazienti sono stati curati, con un tasso iniziale di guarigione del 98%. Dal 2012, MSF ha collaborato con la Drugs for Neglected Diseases initiative (DNDi), implementando un progetto pilota che ha esaminato la sicurezza e l’efficacia di due terapie combinate, così come di una dose singola alternativa di L-AmB.

I risultati iniziali sono stati incoraggianti e il programma pilota è stato esteso ad altri distretti. Se questi nuovi regimi farmacologici risulteranno efficaci e sicuri, la ricerca potrebbe potenzialmente cambiare i protocolli nazionali di trattamento per la malattia.

Nel distretto di Darbhanga nel Bihar, la malnutrizione infantile rappresenta una crisi sanitaria cronica e poco documentata. Le équipe di MSF forniscono trattamento settimanale a bambini con malnutrizione acuta severa attraverso un programma nella comunità di Biraul.

Nel 2013, il programma si è esteso fino a coprire altri quattro isolati. MSF ha anche cominciato a costruire un’unità di terapia intensiva all’interno dell’ospedale universitario di Darbhanga per curare i casi più gravi.

MSF continua a lavorare con le autorità sanitarie per definire un modello di cura per bambini con malnutrizione acuta severa che possa essere implementato all’interno del sistema sanitario pubblico. Oltre 13.000 bambini sotto i cinque anni di età sono stati curati a Darbhanga dal 2009. 

La presenza di MSF nel Paese:

  • Personale presente alla fine del 2013: 672
  • Operiamo nel Paese dal: 1999

Notizie & Pubblicazioni correlate