Il sistema sanitario in Libia si sta gradualmente riprendendo dal conflitto del 2011, ma la violenza ha avuto un effetto di lunga durata sulla salute mentale di molte persone. 

Cosa facciamo

300 sedute di salute mentale individuali e di gruppo

Dove siamo

Sebha e Tripooli

L’Organizzazione Mondiale della Sanità stima che più di un terzo della popolazione libica sia stato direttamente o indirettamente esposto al conflitto. Nel 2012, l’incidenza di gravi disturbi da stress post-traumatico era stimata intorno al 12,4 %, mentre l’incidenza della depressione era del 19,8%. 

Ad agosto 2013, MSF ha aperto un centro di salute a Tripoli, la capitale, per aiutare le persone che soffrivano di problemi fisici o di salute mentale legati alla violenza. Il centro assiste persone che sono state vittime di ogni tipo di violenza, sia essa fisica, psicologica, sessuale o legata al conflitto. 

Ideato per fornire cure complete per un ampio spettro di disturbi mentali, il centro adotta un approccio multi-disciplinare che va dalla psichiatria, alla psicologia, e ai servizi medici. L’équipe fornisce anche formazione ai medici del Ministero della Salute e ha avviato un sistema di riferimenti dalle strutture di assistenza sanitaria di base e dalle ONG libiche e internazionali. 

Supporto di emergenza

A marzo 2013, un episodio di avvelenamento da metanolo ha ucciso circa 90 persone a Tripoli e ha causato il ricovero di circa 1000 persone. MSF ha incaricato degli esperti tossicologici dalla Norvegia per offrire assistenza tecnica al Ministero della Salute libico e ha inviato forniture dell’antidoto fomepizolo, che agisce bloccando la tossina prodotta dall’avvelenamento da metanolo.

I tossicologi di MSF hanno anche provveduto a formare personale il medico del Centro Medico di Tripoli e dell’Ospedale Centrale di Tripoli per migliorare la diagnosi e il trattamento in caso di incidenti futuri. 

A settembre, un’équipe ha fornito supporto al Centro Medico di Sebha nel sud del paese, dove la struttura ha curato un numero di migranti che riportavano ustioni in seguito ad un incidente stradale.

Sono state fornite attrezzature mediche e materiale necessario per la gestione delle ustioni, e il personale ha ricevuto una formazione nella gestione clinica adeguata di pazienti con ustioni. 

La presenza di MSF nel Paese:

  • Personale presente a fine 2013: 35
  • Operiamo nel Paese dal: 2011

Notizie & Pubblicazioni correlate