La violenza domestica e sessuale è un’emergenza medico-umanitaria in Papua Nuova Guinea (PNG), con conseguenze a livello individuale, familiare e nazionale.

Cosa facciamo

  • 34.700 visite ambulatoriali
  • 3.600 sedute di salute mentale individuali e di gruppo

Dove siamo

Buin, Lae, Maprik, Port Moresby e Tari

Si registrano altissimi livelli di violenza sessuale, domestica, sociale e tribale in tutta la PNG, e tuttavia l’assistenza alle vittime rimane inadeguata e, in molti casi, inesistente. Un modello durevole di prevenzione o trattamento non è ancora stato identificato, e i sopravvissuti hanno bisogno di accesso ad un’assistenza medica gratuita, di qualità, confidenziale e integrata. 

A giugno 2013, MSF ha trasferito il suo progetto per le vittime di violenza da parte del partner e di violenza sessuale all’Angau Memorial General Hospital a Lae, ma ha continuato a fornire supporto tecnico.

Nel 2013, l’équipe di MSF all’ospedale di Tari, negli altipiani del sud, ha realizzato 830 interventi chirurgici importanti, e ha anche continuato a gestire un centro di supporto familiare dove sono state effettuate 1.231 visite mediche.

Marzo 2013 ha segnato l’inizio del Progetto Regionale di Trattamento e Formazione di Port Moresby, dove il personale è stato formato per fornire le cure integrate disponibili a Lae.

Cinque servizi essenziali sono offerti in un solo appuntamento: assistenza medica di emergenza per le ferite, pronto soccorso psicologico, farmaci preventivi contro l’HIV e altre infezioni sessualmente trasmissibili, contraccezione di emergenza, e vaccinazioni per prevenire l’epatite B e il tetano.

L’obiettivo del progetto è aiutare un numero maggiore di persone che subiscono violenza domestica e sessuale ad accedere alle cure di cui hanno bisogno attraverso centri di salute e centri di supporto familiare in tutto il paese. 

Centro di salute di Buin

L’accesso all’assistenza sanitaria nel distretto di Buin è migliorata significativamente negli ultimi anni,  e questo, unito al crescente supporto dei servizi sanitari provinciali e di AusAID (Agenzia Australiana per lo Sviluppo Internazionale) implica che MSF sta cominciando a pianificare la chiusura del suo progetto.
 
Durante il 2013, le équipe hanno effettuato 3.894 visite prenatali, 979 sedute di pianificazione familiare e prestato assistenza durante 870 parti al centro di salute di Buin. 
 

La presenza di MSF nel Paese:

  • Operatori alla fine del 2012: 201
  • MSF opera nel Paese dal: 1992

Notizie & Pubblicazioni correlate