Il Sud Africa rimane al centro dell’epidemia globale di HIV/AIDS. Più di sei milioni di persone nel paese convivono con l’HIV.

Cosa facciamo

  • 26.500 pazienti in trattamento con ARV di prima linea
  • 1.500 pazienti sotto trattamento per TB

Dove siamo

Khayelitsha e Kwazulu-Natal

Modelli innovativi di assistenza sono stati introdotti nell’ultimo decennio e il 90% dei pazienti con HIV attualmente riceve trattamento attraverso il settore pubblico. I progetti gestiti da MSF nel 2013 hanno continuato a supportare la consapevolezza delle persone affette da HIV, fornendo loro maggiore flessibilità negli approcci di trattamento e permettendogli di ottenere farmaci e supporto direttamente presso le loro comunità. 

Khayelitsha

Khayelitsha, un quartiere povero alla periferia di Città del Capo, è stato il luogo dove, nel 1999, per la prima volta è stato implementato un programma di trattamento antiretrovirale (ARV) di primo livello in Sud Africa e tra i passi avanti successivi vi sono anche i gruppi di aderenza agli ARV, avviati da MSF nel 2011.

Gli appuntamenti individuali ai centri di salute fanno perdere molto tempo ai pazienti che spesso non possono fare la fila per ore per ritirare i farmaci, e sono una mole di lavoro aggiuntiva per i medici in un paese dove le strutture sanitarie registrano cronicamente mancanza di personale.

Come alternativa, MSF ha inaugurato i pioneristici gruppi di aderenza che offrono ai pazienti affetti da HIV l’opportunità di unire il sostegno reciproco di chi si trova nella stessa situazione con controlli e forniture di farmaci durante riunioni bimestrali.Il modello è presto divenuto popolare e tra il gennaio 2011 e il settembre 2013, sono stati creati 231 gruppi in 10 strutture mediche a Khayelitsha, coinvolgendo un totale di 7.733 pazienti. 

Una ricerca di MSF ha rilevato che il 97% dei membri dei gruppi di aderenza hanno continuato il loro trattamento, rispetto all’85% dei pazienti che si sono qualificati per parteciparvi ma sono rimasti in terapia clinica standard. I pazienti dei gruppi hanno anche il 67% in meno di possibilità di fallire il trattamento. 

A settembre, i gruppi sono stati trasferiti alle autorità sanitarie locali e si stanno espandendo, grazie ad un finanziamento di 15 milioni di dollari da parte del Global Fund. I gruppi incentrati sulla comunità sono attualmente oggetto di sperimentazione. 

KwaZulu-Natal

Il KwaZulu-Natal ha l’incidenza più alta di tubercolosi (TB) di tutte le province del Sud Africa e la TB rimane la principale causa di morte per i pazienti affetti da HIV.

È anche l’epicentro dell’epidemia di HIV nel paese, con un adulto su quattro infettato.Il progetto Bending the Curves, introdotto nel 2013, cerca di implementare strategie molteplici per affrontare l’alta co-incidenza di HIV e TB, e ridurre il numero di incidenza in linea con il Piano Strategico Nazionale del Sud Africa.

Queste strategie includono: rapida estensione del test a livello di comunità, maggiore continuità di trattamento ARV e TB, diagnosi e trattamento TB più veloce, e un’intraprendente promozione di metodi di prevenzione, incluso la circoncisione maschile volontaria e il trattamento precoce dell’HIV. 

Parte integrante di questi obiettivi sono i punti mobili “ tutto in uno”, dove la gente può effettuare test rapidi per l’HIV e trattamento in un unico luogo, nel cuore della comunità. Nel 2013, le équipe hanno iniziato un programma di sensibilizzazione per i test e promozione sanitaria destinata alla popolazione non stanziale delle fattorie intorno a Eshowe e Mbongolwane.

 Forte enfasi è stata inoltre posta sulla misurazione della carica virale di HIV nei pazienti per monitorare l’efficacia del trattamento ARV, nella gestione degli ARV da parte degli infermieri e nella promozione di gruppi di aderenza agli ARV. 

Migliorare l’accesso ai farmaci generici

MSF è attivamente coinvolta nella campagna Fix the Patent Laws in Sud Africa, che ha l’obiettivo di rendere la legge sui brevetti maggiormente restrittiva così che conceda brevetti solo ai farmaci che siano veramente innovativi. Ciò a sua volta faciliterebbe la produzione e/o l’importazione di farmaci generici, rendendoli quindi più economicamente disponibili per le persone che hanno bisogno di trattamento. 

La presenza di MSF nel Paese:

Operiamo nel Paese dal: 1999 

Notizie & Pubblicazioni correlate