Se la nostra missione principale è portare assistenza medica, anche testimoniare la difficile situazione delle persone che aiutiamo fa parte della nostra identità. I nostri Field Communications Manager (FCM) sono spesso il primo anello della catena della “testimonianza” che riesce a portare l'attenzione del mondo nei posti in cui lavoriamo.  Aiutano anche i team MSF impegnati sul campo a gestire la nostra comunicazione e a diffondere la conoscenza di MSF nei paesi in cui siamo attivi, con i pazienti, il personale e le altre parti interessate.

La sede di lavoro dei nostri FCM è solitamente nella capitale del paese, ma trascorrono molto tempo in viaggio nei progetti di MSF per raccogliere informazioni, storie e testimonianze e per lavorare con i media locali e stranieri.Attraverso i contenuti raccolti e le storie diffuse a livello locale e internazionale, i nostri FCM possono avere un impatto incredibile sulla visibilità e sulla raccolta fondi di MSF.  Riducono anche la pressione dei media sui team medici, permettendo loro di concentrarsi sui nostri pazienti. 

Il Field Communications Manager si occupa di:

  • definire la strategia di comunicazione per MSF nel paese del progetto, in collaborazione con i colleghi della sede centrale;
  • gestire le nostre comunicazioni all'interno dei vari paesi, inclusi i social media  se necessario;
  • mantenere uno stretto contatto con i principali media locali e stranieri  - promuovendo attivamente i contenuti di MSF e facilitando le visite dei media nei progetti;
  • produrre relazioni sullo scenario dei media locali così come sui risultati conseguiti e le priorità future, individuando rischi e opportunità per le comunicazioni di MSF;
  • produrre contenuti per le comunicazioni internazionali e suggerire strumenti di comunicazione adeguati in base agli obiettivi, al messaggio e al pubblico;
  • coordinare, sviluppare e supervisionare il personale (Field Communications Officers: comunicatori sul Campo) posto sotto la propria responsabilità;
  • produrre un budget di comunicazione annuale per sostenere le priorità di comunicazione individuate e concordate;
  • agire in qualità di portavoce durante le emergenze per attenuare l'elevata pressione dei media.

Requisiti fondamentali:

  • Precedente esperienza lavorativa di almeno quattro anni nei settori della comunicazione, del giornalismo o delle pubbliche relazioni;
  • precedente esperienza di lavoro nella produzione di contenuti di comunicazione;
  • esperienza con MSF o altre ONG internazionali nei paesi in via di sviluppo;Esperienza di lavoro in un ambiente internazionale;
  • ottima conoscenza orale dell'inglese e ottime capacità di scrittura - costituisce requisito preferenziale la conoscenza di una seconda lingua (in particolare francese, arabo o russo);
  • conoscenza dei principali social netwok (Facebbok, Twitter);
  • conoscenze informatiche essenziali (Word, Excel);
  • gestione delle persone;Impegno e tenacia;
  • flessibilità, capacità di far fronte allo stress e alle situazioni incerte;
  • lavoro di squadra, capacità di negoziazione e approccio diplomatico.

Requisiti preferenziali:

  • Laurea in Giornalismo, Comunicazione, Affari Umanitari, Scienze Politiche o altra laurea correlata;
  • padronanza delle lingue locali (francese, spagnolo, arabo).