22 Marzo 2012

 

In pericolo la vita di milioni di persone sieropositive
Unisciti a MSF per impedirlo!

Martedì 27 marzo
ore 11.30
Roma - Piazza Montecitorio

 

Roma – L’organizzazione medico-umanitaria Medici Senza Frontiere organizza la mobilitazione ““Prima la vita, poi il profitto” in Piazza Montecitorio martedì 27 marzo alle ore 11.30, per chiedere che vengano fermati gli attacchi ai farmaci generici e si anteponga al profitto, la vita di milioni di persone in tutto il mondo. Per questo MSF si mobilita nei prossimi giorni in Italia e in altri paesi.

L’iniziativa avviene in vista della sentenza della Corte Suprema indiana, chiamata ad esprimersi a favore o contro la casa farmaceutica Novartis. MSF è preoccupata che la causa possa avere gravi conseguenze sull’accesso a farmaci generici di qualità a basso costo per le persone nei Paesi in via di sviluppo.

Ma la produzione di farmaci generici indiani è sotto il fuoco incrociato: nei negoziati sugli accordi di libero scambio tra Unione Europea e India, l’UE cerca da anni di introdurre severe limitazioni alla capacità dell’industria dei farmaci generici indiani di produrre medicinali salva-vita a prezzi concorrenziali, rispetto a quanto richiesto dalle regole del commercio internazionale.

MSF fa affidamento ai farmaci a basso costo prodotti in India per curare più di 160.000 persone sieropositive nei paesi in via di sviluppo. L’India è anche la fonte dell’80% dei farmaci antiretrovirali acquistati da donatori come il Fondo Globale. Quest’ultimo si trova oggi ad affrontare una grave crisi di finanziamenti perchè i paesi donatori stanno riducendo progressivamente il loro sostegno per la lotta all’AIDS e l’Italia non paga le sue quote ormai dal 2009.

 

La mobilitazione è anche online: attraverso Facebook e Twitter le persone possono unirsi ad MSF per chiedere alla Novartis di abbandonare la causa contro il governo indiano

 

L'appello di Kostas Moschochoritis, direttore generale MSF Italia

 

Per saperne di più >>

Notizie & Pubblicazioni correlate