30 Luglio 2010

Le equipe di MSF si trovano nei distretti di Swat, Lower Dir, Dargai e Peshawar al fine di monitorare i danni e i bisogni della popolazione colpita. A Bakthirabad, distretto di Sibi, MSF ha distribuito kit igienici, teli di plastica e alimenti.

“La distruzione è enorme nella zona e stiamo cercando di capire dove l’intervento di MSF può essere più utile”, dice Benoit De Gryse, capo-missione di MSF in Pakistan. “Tutto viene complicato dal fatto che la distruzione è irregolare e che ci sono parti di popolazione che sono molto difficili da raggiungere a causa delle alluvioni”.

Il progetto di MSF a Timurgara, nel Lower Dir, è inaccessibile da tutte le zone, dal momento che sono stai distrutti tutti i ponti che collegavano l’area; tuttavia MSF sta continuando il suo progetto e l’equipe ha curato da subito 10 casi nel pronto soccorso di MSF allestito presso l’ospedale della città. Attualmente MSF si sta anche concentrando sulla fornitura di acqua potabile all’ospedale.

MSF ha allestito 3 centri per il trattamento del colera nei distretti di Swat, Lower Dir e Dargai. Il centro per il trattamento del colera nel distretto di Hangu sta continuando la sua attività.

Queste alluvioni sono le peggiori che hanno colpito la zona da generazioni. Molte case sono costruite con il fango e ciò le rende ancora più fragili in questi casi. Parecchie persone non riescono a raggiungere le strutture sanitarie visto che le diverse zone sono rimaste isolate a causa dell’acqua. Per coloro che sono stati colpiti è di vitale importanza poter avere una risposta immediata ai bisogni primari, come l’igiene e la sanità.



Notizie & Pubblicazioni correlate