25 Giugno 2012

Il 9 giugno, MSF è stata obbligata a sospendere la maggior parte delle proprie attività mediche nello stato di Rakhine, quando la violenza è scoppiata e ha messo in pericolo le strutture e il personale.

MSF è estremamente preoccupata che le vittime degli scontri non stiano ricevendo cure di emergenza e che i nostri pazienti non siano più seguiti”, dichiara Joe Belliveau, responsabile delle operazioni di MSF. “Le nostre prime preoccupazioni sono di provvedere ai servizi medici di emergenza, distribuire cibo alle persone e dare ai nostri pazienti sieropositivi i loro trattamenti salvavita”.

Nel tentativo di cercare un rifugio, le persone stanno cercando di scappare nel sud del Bangladesh.  MSF è preoccupata da notizie riguardanti il governo del Bangladesh, che sembra stia negando l'accesso alle persone in fuga dalla violenza e in cerca di assistenza sanitaria oltre il confine. MSF fornisce servizi medici anche in Bangladesh ed è pronta ad assistere chiunque abbia bisogno di cure, indipendentemente dalle sue origini.

Le persone in cerca di rifugio e bisognose di cibo, acqua e cure mediche dovrebbero avere il permesso di attraversare il confine”, continua Belliveau. “Sia in Myanmar che in Bangladesh, MSF sta cercando di raggiungere le persone colpite dalla violenza, che dovrebbero essere messe anch’esse nelle condizioni di raggiungerci”.

A Rakhine, MSF fornisce cure mediche da 20 anni, focalizzandosi sulla salute materna e sulle malattie infettive come la malaria, la diarrea, l’HIV/AIDS e la TBC. Nel 2011, MSF ha effettuato più di 487.000 visite mediche e ha avuto in cura più di 600 pazienti sieropositivi.

Oltre a soddisfare i bisogni medici d’urgenza, per MSF è fondamentale riprendere i propri programmi di assistenza a lungo termine per il benessere delle persone in tutto il Paese.

Nello svolgimento delle proprie attività in tutto il mondo, l’unico obiettivo di MSF è di assicurare che le persone più vulnerabili - indipendentemente da etnia, origine o religione - ricevano l’assistenza medica e umanitaria di cui hanno bisogno. Il programma medico di MSF in Myanmar è uno dei più estesi al mondo. MSF è il principale fornitore di cure antiretrovirali nel Paese ed è stato in prima linea nella lotta alla malaria.

Notizie & Pubblicazioni correlate