4 Giugno 2004

Medici Senza Frontiere fornisce aiuti a migliaia di profughi che fuggono dalle violenze recentemente scoppiate nel Plateau, stato della Nigeria centrale. Grazie al sistema di cliniche mobili, i nostri volontari portano assistenza a più di 10.000 persone che vivono attualmente in campi di fortuna in condizioni molto precarie. Migliaia di nigeriani sono scappati dal Plateau dopo che, all'inizio di maggio, gli scontri tra le milizie rivali sono culminati in un massacro nel villaggio di Yelma. I team di soccorso medico d'emergenza di MSF stanno fornendo assistenza medica di base in alcuni campi profughi nello stato di Bauchi nel nord del Plateau e nei dintorni di Lafia, capitale dello stato meridionale di Nassawara.

Molti profughi hanno cercato rifugio in scuole e altri edifici pubblici e stanno vivendo lì in condizioni estremamente difficili. L'acqua potabile sta per finire in alcuni campi e spesso migliaia di persone devono usare poche latrine. Per questi motivi, oltre all'aiuto medico, i nostri volontari stanno lavorando alla costruzione di servizi igienici e all'approvvigionamento di acqua potabile, nel tentativo di prevenire epidemie come colera e morbillo tra la popolazione.

 

Notizie & Pubblicazioni correlate