Paesi

30 Dicembre 2010

L’anno scorso, la Mongolia è stata colpita da un devastante “Dzud” – un inverno particolarmente rigido che segue a un’estate molto secca. Con nevicate intense e temperature dai -40° ai -50°C, la gran parte della popolazione nelle campagne non ha avuto accesso neanche all’assistenza sanitaria