Paesi

23 Maggio 2018

In Siria, i bisogni medici dei pazienti non cambiano quando le linee del fronte si spostano e il controllo di un’area passa da un gruppo all'altro. Dopo sette anni di accesso negato, chiediamo ancora una volta al governo siriano di garantirci l'accesso a tutte le aree, per fornire cure mediche ai siriani che ne hanno disperato bisogno, ovunque si trovino.

8 Maggio 2018

Nelle zone rurali ad ovest di Aleppo, una delle principali destinazioni per gli sfollati interni siriani, abbiamo effettuato una campagna di vaccinazione di massa in collaborazione con il Gruppo per le Vaccinazioni siriano (SIG) e la Direzione per la salute di Aleppo. In 10 giorni, nel mese di aprile, sono stati vaccinati oltre 51.000 bambini.

4 Aprile 2018

In Siria nord-orientale il numero di persone ferite da mine, trappole esplosive e bombe inesplose è raddoppiato tra novembre 2017 e marzo 2018. La metà delle vittime sono bambini, alcuni anche di un anno.

9 Marzo 2018

Le due prime settimane dell’offensiva militare nella Ghouta orientale hanno prodotto un flusso continuo ed enorme di morti e feriti, in un momento in cui le forniture mediche sono estremamente limitate, le strutture mediche sono sotto attacco e i medici sono allo stremo. Tra il 18 febbraio e il 3 marzo 2018 è salito a 4.829 il numero dei feriti e a 1.005 quello delle persone che hanno perso la vita, in media 344 feriti e 71 morti ogni giorno, sette giorni su sette, per due settimane di seguito.

27 Febbraio 2018

I violenti bombardamenti nella Ghouta Orientale, in Siria, hanno ferito 3.300 persone e ne hanno uccise 630 in soli 7 giorni. Più di 10 strutture che supportiamo sono state colpite. L'assedio impedisce l'arrivo delle medecine mentre le bombe continuano a cadere.

24 Febbraio 2018

Il numero delle vittime nell’enclave assediata di Ghouta orientale, in Siria, sta aumentando oltre ogni immaginazione mentre la capacità di fornire cure mediche è agli sgoccioli. Gli ospedali e le strutture sanitarie supportate da MSF hanno ricevuto più di 2.500 feriti e oltre 520 morti in cinque giorni di intensi attacchi e bombardamenti.

22 Febbraio 2018

Nei nostri 46 anni di storia, abbiamo utilizzato la nostra presenza sul terreno e la prossimità con i pazienti per testimoniare e portare all'attenzione del mondo la situazione delle popolazioni colpite da malattie, disastri naturali e conflitti.

21 Febbraio 2018

Enormi afflussi di pazienti, con centinaia di morti e di feriti, causati dall’aumento vertiginoso di attacchi e bombardamenti. È quanto ci hanno riportato le strutture mediche che supportiamo nell’area di Ghouta orientale, in Siria, un’enclave assediata non lontano da Damasco sotto il controllo dell’opposizione.

13 Febbraio 2018

Nei giorni scorsi un centro sanitario da noi supportato a Mishmishan, nel governatorato di Idlib, nel nord-ovest della Siria, è stato colpito da un raid aereo. Il bombardamento è avvenuto mentre l’equipe medica del centro era impegnata in alcuni villaggi limitrofi per seguire il programma di vaccinazioni. È solo per una coincidenza che la vita dei suoi componenti, oltre a quelle dei genitori e dei bambini che sarebbero stati in fila per le vaccinazioni, sono salve.

31 Gennaio 2018

Dalla metà di dicembre scorso, gli intensi combattimenti nel nord della Siria, sia con attacchi aerei che con bombardamenti di terra, hanno costretto tantissime persone a spostarsi. Le violenze sono in aumento e sono concentrate nelle aree del nordest di Hama, Aleppo Sud e dei governatorati di Idlib. Tutto questo sta mettendo a dura prova una popolazione che ha già alle spalle quasi sette anni di guerra.

Pagine