14 Aprile 2017

I combattimenti a Mosul continuano e le conseguenze mediche e umanitarie per la popolazione sono devastanti. La video-testimonianza di Loris De Filippi, presidente di MSF, appena rientrato dall'Iraq.

31 Marzo 2017
Un ospedale supportato da MSF in Siria settentrionale è stato colpito da un attacco aereo. Il 25 marzo, intorno alle 18.00, l’ospedale di Latamneh nel governatorato di Hama è stato colpito da una bomba sganciata da un elicottero, che ha centrato l’entrata dell’edificio.
 
3 Marzo 2017

Sei mesi dopo il ritiro delle nostre équipe dal nord dello Yemen a seguito del bombardamento dell’ospedale di Abs, abbiamo riavviato le attività all’ospedale di Haydan, nel governatorato di Sa’ada.

20 Gennaio 2017

Il bilancio delle vittime del terribile attacco militare sui civili a Rann, in Nigeria, continua a crescere.

17 Gennaio 2017
Almeno 120 persone sono rimaste ferite e 52 uccise nel bombardamento di oggi operato dall’esercito nigeriano nel campo sfollati di Rann in Nigeria.
 
28 Novembre 2016

L’intensa ripresa del conflitto nelle zone assediate vicino Damasco e Homs, dalla seconda metà di novembre, sta portando a un significativo aumento delle vittime di massa.

18 Novembre 2016

Giovedì 17 novembre, primo giorno del cessate il fuoco appena annunciato in Yemen, i pronto soccorso gestiti o supportati da MSF a Taiz hanno ricevuto 76 feriti di guerra.

18 Novembre 2016

MSF ha potuto confermare che due ospedali nell’area assediata di Aleppo Est sono stati colpiti da bombardamenti aerei il 16 novembre, un giorno dopo il rilancio degli attacchi contro la zona della città controllata dall’opposizione.

9 Novembre 2016

Molte delle persone intrappolate nella zona est di Aleppo hanno meno di 18 anni. Tre mesi di assedio e settimane di bombardamenti e combattimenti hanno avuto un impatto devastante sulla loro salute.

3 Novembre 2016

In una giornata di fine settembre, subito dopo pranzo, Abdul Hadi, un bambino di 9 anni, stava giocando di fronte casa sua ad Aleppo est quando è esploso un barile bomba. Abdul Hadi ha perso i sensi ed è stato ferito alla testa. Giorni dopo, le forze siriane e russe avrebbero incrementato la loro campagna di bombardamenti sulla parte sotto assedio della città.

Pagine