Paesi

Argomento

18 Giugno 2018

Lo scorso mercoledì 13 giugno, forze leali al presidente Hadi, appoggiate dalla Coalizione internazionale guidata dall’Arabia Saudita ed Emirati (SELC), hanno lanciato un'offensiva militare su Hodeidah, il cui porto strategico sul Mar Rosso rimane una delle poche ancore di salvezza per le persone che vivono nello Yemen settentrionale.

17 Giugno 2018

In seguito allo stallo politico di questa settimana sul destino delle 630 persone soccorse nel Mediterraneo, Medici Senza Frontiere (MSF) denuncia la chiusura dei porti da parte dell'Italia e la decisione dei governi europei di preferire i calcoli politici al salvataggio di vite in mare. 

16 Giugno 2018

Ottavo giorno in mare per la nave Aquarius di MSF e SOS Mediterranee. Le condizioni meteo sono migliori rispetto ai giorni precedenti, oggi c’è il sole e la situazione medica è stabile, ma le persone sono esauste. I team di MSF continuano a prestare cure alle persone con gravi ustioni da carburante che richiedono medicazioni continue, alle donne incinte, alle persone che hanno portato a bordo le ferite causate dalle violenze che hanno subito in Libia, e cercano di tenere alto il morale.

14 Giugno 2018

Continua la navigazione verso Valencia della nave Aquarius, gestita in collaborazione da MSF e SOS Mediterranee, che al momento si trova a circa 30 miglia nautiche al largo della Sardegna con 106 persone soccorse rimaste a bordo, dopo il trasferimento di 523 persone sulle navi italiane. Le condizioni meteo sono state molto dure durante la notte, con onde fino a 4 metri e vento a 35 nodi.

14 Giugno 2018

Una nostra équipe, composta da psicologi e mediatori culturali, ha svolto ieri un intervento di Primo Soccorso Psicologico (PFA) rivolto alle persone sbarcate al porto di Catania dalla nave della Guardia Costiera italiana Diciotti. L’équipe ha assistito le persone più vulnerabili, tra cui donne incinte o chi ha vissuto eventi traumatici in mare, come la morte di alcuni compagni di viaggio.

12 Giugno 2018

Esprimiamo i nostri più profondi ringraziamenti a tutti quelli che in queste ore difficili ci hanno espresso la loro solidarietà per le vicende legate alla preoccupante situazione della nave Aquarius e dei suoi 629 ospiti a bordo. E' per noi un incoraggiamento e un’importante manifestazione di vicinanza.

12 Giugno 2018

Chiediamo agli Stati membri dell’Unione Europea di facilitare lo sbarco immediato delle 629 persone soccorse nel fine settimana nel Mediterraneo e ora a bordo della Aquarius. La nave si trova ancora al largo delle coste di Malta e Italia, i paesi che dispongono dei porti sicuri più vicini e che stanno fornendo approvvigionamenti, ma che continuano a negare l’autorizzazione a sbarcare.

11 Giugno 2018

La nave Aquarius sta continuando la sua navigazione verso nord con 629 persone (tra cui 123 minori non accompagnati, 11 bambini e 7 donne incinte) che sono state soccorse e trasferite a bordo la notte scorsa sotto il coordinamento della Guardia Costiera Italiana.

5 Giugno 2018

Nel campo di Kutupalong in Bangladesh, abbiamo aperto un nuovo reparto di maternità. In questo periodo, su dieci letti occupati, quattro accolgono donne Rohingya che hanno subito violenze sessuali. Nella struttura, costruita per resistere alla stagione delle piogge, ci sono stanze private per le neo-mamme che potranno essere assistite senza il rischio che qualcuno le identifichi o ascolti ciò che dicono.

5 Giugno 2018

Gli scontri scoppiati due anni fa a Jebel Marra hanno costretto circa 160.000 persone alla ricerca di un rifugio. In oltre 23.000 si sono insediati intorno al piccolo villaggio di Sortoni dove hanno formato un campo sfollati. Nonostante le enormi difficoltà, sono ancora molte le persone riluttanti all’idea di tornare a casa.

Pagine