Gli ultimi aggiornamenti via twitter sulle attività delle nostre équipe mediche a Gaza.

24/07/2014

Con Barbara, Kathleen e altri parlo francese. Con Alejandra e Miguel spagnolo. Con Yuma ed Esther qualche parola di swhaili. Inglese tutto il giorno. La babele di lingue e la tastiera inglese non mi aiutano certo a scrivere qualcosa di buono in italiano. Mi chiamo Luca e da quasi due mesi mi trovo nel calore della Sierra Leone.

23/07/2014

Sono le 8 del mattino quando l’équipe MSF ritorna dalla notte passata all’ospedale al-Shifa, nel centro di Gaza City. Durante tutta la notte, sono arrivate numerose ondate di feriti nel reparto d’emergenza.

MSF post-op clinic in Gaza City
23/07/2014

Sarah Woznick è un’infermiera specializzata in terapia intensiva. L'operazione “Margine Protettivo” l’ha colta in quello che avrebbe dovuto essere l’ultimo giorno della sua missione.

22/07/2014

Nel distretto di Gutu, nella zona rurale dello Zimbabwe, l'introduzione del gruppo comunitario ART da parte di MSF ha cambiato in meglio la vita delle persone affette da HIV.

21/07/2014

Dall’inizio dell’operazione “Margine Protettivo”, la maggioranza dei morti e dei feriti a Gaza sono civili e anche gli operatori medici stanno diventando un obiettivo.

MSF post-op clinic in Gaza City
18/07/2014

Appena concluso il cessate il fuoco umanitario, nella città di Gaza, dove si trova la clinica di MSF, hanno iniziato a risuonare le detonazioni. Parte dell’équipe medica di MSF era finalmente riuscita ad entrare in città, appena in tempo.

EBOLA GUECKEDOU CONAKRY GUINEA 2014
16/07/2014

MSF teme un possibile aumento di pazienti nelle prossime settimane, poiché le équipe sul terreno stanno lavorando per trovare persone colpite dal virus.

16/07/2014

Massimo, infermiere MSF, è in Sierra Leone e lavora nel nostro Centro per il Trattamento dell’Ebola.

Saving Gatluok, malnutrition in Leer, South Sudan
15/07/2014

13.270 bambini malnutriti nelle strutture MSF da inizio anno: il 73% rispetto a tutto il 2013.

MSF post-op clinic in Gaza City
13/07/2014

L’intensità dei bombardamenti dell’operazione militare israeliana Margine Protettivo rende estremamente pericolosi i movimenti della popolazione e delle equipe MSF. La nuova crisi sta pesando su un sistema sanitario già fragile, gravemente colpito da cronica scarsità di forniture e debolezze strutturali.