Previous
  • Alcune notti fa, mentre camminavo sul ponte dell’Aquarius per controllare i pazienti, mi sono fermato a parlare con alcuni ragazzi nigeriani a bordo. Puntavano il dito e lo sguardo a un bagliore all’orizzonte, curiosi di sapere se stessimo raggiungendo l’Europa e sul motivo della nostra sosta così prolungata. Gli ho mostrato sul mio telefono la nostra posizione sulla mappa, eravamo bloccati tra la Sicilia e Malta. Puntando lo sguardo a nord dalla prua potevamo vedere le tenui luci dell’Italia.

  • Nel campo di Kutupalong in Bangladesh, abbiamo aperto un nuovo reparto di maternità. In questo periodo, su dieci letti occupati, quattro accolgono donne Rohingya che hanno subito violenze sessuali. Nella struttura, costruita per resistere alla stagione delle piogge, ci sono stanze private per le neo-mamme che potranno essere assistite senza il rischio che qualcuno le identifichi o ascolti ciò che dicono.

  • Abbiamo avviato la vaccinazione contro l’Ebola per gli operatori che lavorano in prima linea a Bikoro, Provincia dell’Equatore, in Repubblica Democratica del Congo, dove nelle ultime settimane stiamo collaborando con il Ministero della Salute e l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) per il contenimento dell’epidemia.

Seguente

Paesi

Argomento

30 Maggio 2018

Abbiamo avviato la vaccinazione contro l’Ebola per gli operatori che lavorano in prima linea a Bikoro, Provincia dell’Equatore, in Repubblica Democratica del Congo, dove nelle ultime settimane stiamo collaborando con il Ministero della Salute e l’OMS per il contenimento dell’epidemia.

30 Maggio 2018

Abbiamo avviato la vaccinazione contro l’Ebola per gli operatori che lavorano in prima linea a Bikoro, Provincia dell’Equatore, in Repubblica Democratica del Congo, dove nelle ultime settimane stiamo collaborando con il Ministero della Salute e l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) per il contenimento dell’epidemia.

17 Maggio 2018

L’epidemia di Ebola continua nella Provincia dell'Equatore della Repubblica Democratica del Congo, con un altro caso confermato in laboratorio a Mbandaka, città portuale molto affollata, che conta una popolazione di più di un milione di abitanti, situata sul fiume Congo.

10 Maggio 2018

Nelle ultime settimane sono stati documentati 17 decessi per febbre emorragica in Repubblica Democratica del Congo (RDC), distretto sanitario di Bikoro, nella Provincia dell’Equatore. Dopo i test effettuati su 5 campioni, l’Istituto Nazionale per la Ricerca Biologica della RDC ha confermato che due di essi sono risultati positivi al virus Ebola.

5 Maggio 2018

Ormai sono tre settimane che sono qui, in questo immenso, maestoso Congo. Mi trovo nel progetto di Walikale, nella provincia del Nord Kivu, come promotore della salute. Condivido il mio tempo tra l’ufficio e le visite nei diversi villaggi che fanno parte della zona del nostro territorio d’intervento (in collaborazione con le autorità sanitarie congolesi).

7 Marzo 2018

Case bruciate, morti e decine di migliaia di persone in fuga. Sono le conseguenze degli scontri tra diverse comunità, iniziati nel dicembre 2017 e cresciuti di intensità nel mese di febbraio, intorno all’area di Djugu, nella provincia di Ituri, nel nord est della Repubblica Democratica del Congo. Per fuggire dai combattimenti, più di 42.000 hanno cercato rifugio in Uganda.

9 Gennaio 2018

Mentre il mondo festeggiava l’inizio del nuovo anno, i nostri operatori in tutto il mondo erano impegnati ad assistere ragazze e donne per permettere loro di partorire in sicurezza.

5 Gennaio 2018

Niente pranzi infiniti, regali sotto l'albero, pupazzi di neve, i soliti cinepanettoni. Quest'anno il mio Natale è stato decisamente il più anomalo dei miei 31 anni di vita. Ogni anno mi sento ripetere che il Natale è una festa che ha perso il suo spirito autentico ed è solo consumismo, ma puntualmente ogni 25 dicembre si confermano i soliti cliché. Io per la prima volta credo di essere riuscito a smontarli uno per uno.

15 Dicembre 2017

Alessandro, logista MSF, è in Repubblica Democratica del Congo per la sua prima missione. Il suo è il racconto di una giornata diversa dal solito, trascorsa insieme alla comunità per combattere un nemico comune: l'HIV.

30 Novembre 2017

Mi chiamo Anna Lena, lavoro per MSF Italia da quasi 5 anni. Mi occupo di raccolta fondi, di solito in ufficio, e questa che vi racconto è la mia prima visita ai progetti MSF direttamente sul terreno. A Bili, in Repubblica Democratica del Congo.

Pagine