Previous
  • Le due prime settimane dell’offensiva militare nella Ghouta orientale hanno prodotto un flusso continuo ed enorme di morti e feriti, in un momento in cui le forniture mediche sono estremamente limitate, le strutture mediche sono sotto attacco e i medici sono allo stremo. Tra il 18 febbraio e il 3 marzo 2018 è salito a 4.829 il numero dei feriti e a 1.005 quello delle persone che hanno perso la vita, in media 344 feriti e 71 morti ogni giorno, sette giorni su sette, per due settimane di seguito.

  • In sei mesi, dal 25 agosto 2017 ad oggi, sono circa 700.000 i rifugiati Rohingya fuggiti dal Myammar per trovare rifugio nel distretto meridionale di Cox's Bazar, in Bangladesh, dove vivono in campi sovraffollati e precarie condizioni igienico-sanitarie. Una fuga che continua ancora oggi.

Seguente

Paesi

1 Dicembre 2016

A Epworth, in Zimbabwe, dimezzata la diffusione dell'HIV in dieci anni. “Essere sieropositiva non è più un problema.”

9 Settembre 2015

Da anni i pescatori tunisini si imbattono in imbarcazioni in difficoltà e salvano le vite dei migranti mettendoli al sicuro sulle proprie barche. Per aumentare la loro capacità di effettuare salvataggi in mare, MSF ha organizzato una formazione di 6 giorni per 116 pescatori nella città di Zarzis.

22 Luglio 2014

Nel distretto di Gutu, nella zona rurale dello Zimbabwe, l'introduzione del gruppo comunitario ART da parte di MSF ha cambiato in meglio la vita delle persone affette da HIV.

24 Agosto 2012

In questo numero:
Sud Sudan, grave crisi umanitaria
Uganda, in fuga dai combattimenti nel Nord Kivu
Repubblica Democratica del Congo, epidemia di malaria
Burkina Faso: malnutrizione
Zimbabwe: vivere con l’HIV/AIDS nelle baraccopoli di Harare

23 Luglio 2012

Mqondisi Mklanda racconta la sua lotta contro il virus

9 Agosto 2011

In questo numero:
Kenya, Libia, Tunisia, Giordania, Sud Sudan e Colombia

1 Agosto 2011

I profughi presenti nel campo di Shousha, in Tunisia, si sentono completamente persi e abbandonati al proprio destino: in queste condizioni, non vi è alcuna certezza per il loro futuro

30 Giugno 2011

Le testimonianze dei migranti raccolte da MSF in Italia e Tunisia

23 Giugno 2011

Il Consiglio europeo domani si impegni a discutere sui pericoli
dell'accordo firmato da Italia e CNT libico

26 Maggio 2011

Con l’aumento della violenza in un campo rifugiati al confine libico-tunisino, le persone in fuga dalla Libia non hanno un posto sicuro dove andare

Pagine