Previous
  • In un mese, dal 25 agosto al 24 settembre 2017, sono morti a causa della violenza in Myanmar, nello Stato di Rakhine, almeno 6.700 Rohingya, tra cui 730 bambini al di sotto dei 5 anni. È quanto emerge dalla nostra indagine condotta tra i rifugiati Rohingya in Bangladesh.

  • Una settimana di pesanti violenze, accompagnata dal blocco che impedisce tutti i rifornimenti vitali in Yemen, mostra ancora una volta l’assoluto disprezzo delle parti in guerra nei confronti della popolazione civile, dei pazienti e delle strutture mediche nel Paese.

  • Per il secondo inverno consecutivo, le autorità greche tengono intrappolate migliaia di uomini, donne e bambini nelle isole greche, abbandonandoli sull’orlo di una crisi umanitaria.

    Per rispondere a questa crisi, abbiamo intensificato il nostro intervento umanitario d’emergenza nel Paese. Allo stesso tempo, lanciamo un nuovo appello all’Europa e alle autorità greche affinché queste persone vengano al più presto ricollocate sulla parte continentale della Grecia.

Seguente

Paesi

14 Settembre 2017

Dopo 14 anni di presenza nel distretto di Kurram, nelle Aree Tribali di Amministrazione Federale (FATA), stiamo lasciando l’area a causa dell'impossibilità a continuare le nostre attività mediche nel distretto.

21 Agosto 2017

La testimoninanza del dottor Tufail Ahmad, un medico pakistano che lavora al programma nutrizionale di MSF presso l'Ospedale Centrale di Dera Murad Jamali nel Baluchistan orientale, in Pakistan:

28 Ottobre 2015

Nel pomeriggio del 26 ottobre, un terremoto registrato variamente tra i 7.6 e gli 8.1 gradi della scala Richter, ha colpito le aree nord-est dell’Afghanistan e nord-ovest del Pakistan. Dopo l’afflusso iniziale di pazienti, la priorità per le équipe di MSF è valutare i bisogni e identificare se ci sono esigenze urgenti.

27 Febbraio 2015

Le ultime notizie del mese dalle principali emergenze del momento: Sierra Leone, Malawi, Ucraina , lotta all'Ebola, Siria, Pakistan.

26 Gennaio 2015

Le ultime notizie del mese dalle principali emergenze del momento: Repubblica Democratica del Congo, Pakistan, Liberia, Repubblica Centrafricana.

10 Ottobre 2014

Dopo nove mesi in Pakistan, Saràh lascia il paese incoraggiata dai risultati positivi che le sessioni di assistenza alla salute mentale hanno avuto su una popolazione afflitta da conflitti, povertà e da difficili sfide della vita.

25 Giugno 2014

In Pakistan circa ogni ora una donna muore a causa delle complicazioni legate al parto. Intervista al nostro coordinatore medico nel Paese.

14 Febbraio 2014

Molte famiglie affrontano un altro duro inverno con accesso all’assistenza sanitaria scarso o del tutto assente

25 Novembre 2013

Storie di pazienti e operatori MSF a Peshawar e Hangu

12 Dicembre 2012

A Roma la mostra multimediale di MSF e NOOR

Pagine