Previous
  • Una settimana di pesanti violenze, accompagnata dal blocco che impedisce tutti i rifornimenti vitali in Yemen, mostra ancora una volta l’assoluto disprezzo delle parti in guerra nei confronti della popolazione civile, dei pazienti e delle strutture mediche nel Paese.

  • Per il secondo inverno consecutivo, le autorità greche tengono intrappolate migliaia di uomini, donne e bambini nelle isole greche, abbandonandoli sull’orlo di una crisi umanitaria.

    Per rispondere a questa crisi, abbiamo intensificato il nostro intervento umanitario d’emergenza nel Paese. Allo stesso tempo, lanciamo un nuovo appello all’Europa e alle autorità greche affinché queste persone vengano al più presto ricollocate sulla parte continentale della Grecia.

  • La crisi umanitaria a Cox’s Bazar, in Bangladesh, non accenna a diminuire. Dal 25 agosto più di 620.000 Rohingya sono fuggiti dal Myanmar per raggiungere il paese vicino. Questi arrivi si sono aggiunti alle centinaia di migliaia di Rohingya che avevano lasciato il proprio paese negli anni scorsi e vivevano già in condizioni precarie. La testimonianza di Elena dal cuore di una crisi.

  • Da quattro giorni, la Coalizione guidata dall’Arabia Saudita non autorizza più i nostri voli verso lo Yemen, ostacolando direttamente la capacità di fornire assistenza medico-umanitaria salvavita a una popolazione già stremata. Chiediamo alla Coalizione di consentire immediato accesso al Paese, affinché l'assistenza possa raggiungere i più bisognosi.

Seguente
12 Gennaio 2017

Il recente lancio dell’offensiva militare per riprendere Mosul ha costretto persone che avevano attraversato situazioni estremamente traumatiche a scappare dalla città e dai villaggi limitrofi.

9 Gennaio 2017

Dopo essere stati bloccati dalle politiche europee sulla migrazione, migliaia di migranti e rifugiati si trovano costretti al gelo in Grecia e nei Balcani, in ripari per nulla adatti alle rigidi condizioni invernali.

16 Settembre 2016

MSF partecipa per l’ottavo anno in qualità di partner al Festival “Internazionale a Ferrara”, organizzato dalla rivista Internazionale e dal Comune di Ferrara. Anche quest’anno tanti incontri, dibattiti ed eventi per accendere un riflettore in primo luogo sul tema degli ospedali sotto attacco, a un anno dal terribile bombardamento dell’ospedale di MSF a Kunduz, in Afghanistan, dove persero la vita 42 persone. Esperti e giornalisti si confronteranno anche sui rischi e i compromessi di lavorare in contesti ostili; sulle innovazioni mediche tra business e salute; sul digitale al servizio dell’azione umanitaria e sulla migrazione.

6 Giugno 2016

In Italia, i team mobili di MSF stanno lavorando in Sicilia e nei porti delle regioni nel sud del paese per fornire supporto psicologico e prima assistenza ai sopravvissuti di eventi traumatici come naufragi e incidenti in mare.

13 Ottobre 2015

Da più di un anno, nei 16 Centri di Accoglienza Straordinaria (CAS) della provincia di Ragusa, che ospitano circa 400 persone, MSF fornisce supporto psicologico e assistenza. L'intervista alla psicologa MSF Gaia Quaranta.