Previous
  • Una settimana di pesanti violenze, accompagnata dal blocco che impedisce tutti i rifornimenti vitali in Yemen, mostra ancora una volta l’assoluto disprezzo delle parti in guerra nei confronti della popolazione civile, dei pazienti e delle strutture mediche nel Paese.

  • Per il secondo inverno consecutivo, le autorità greche tengono intrappolate migliaia di uomini, donne e bambini nelle isole greche, abbandonandoli sull’orlo di una crisi umanitaria.

    Per rispondere a questa crisi, abbiamo intensificato il nostro intervento umanitario d’emergenza nel Paese. Allo stesso tempo, lanciamo un nuovo appello all’Europa e alle autorità greche affinché queste persone vengano al più presto ricollocate sulla parte continentale della Grecia.

  • La crisi umanitaria a Cox’s Bazar, in Bangladesh, non accenna a diminuire. Dal 25 agosto più di 620.000 Rohingya sono fuggiti dal Myanmar per raggiungere il paese vicino. Questi arrivi si sono aggiunti alle centinaia di migliaia di Rohingya che avevano lasciato il proprio paese negli anni scorsi e vivevano già in condizioni precarie. La testimonianza di Elena dal cuore di una crisi.

  • Da quattro giorni, la Coalizione guidata dall’Arabia Saudita non autorizza più i nostri voli verso lo Yemen, ostacolando direttamente la capacità di fornire assistenza medico-umanitaria salvavita a una popolazione già stremata. Chiediamo alla Coalizione di consentire immediato accesso al Paese, affinché l'assistenza possa raggiungere i più bisognosi.

Seguente
25 Settembre 2017

Stiamo rispondendo attivamente alla crisi alimentare e nutrizionale della regione Somali, in Etiopia, fornendo trattamenti nutrizionali terapeutici e assistenza per combattere la diarrea acuta. Il numero di pazienti giovani affetti da malnutrizione acuta nella zona di Doolo è il più alto mai registrato dai nostri team negli ultimi 10 anni.

28 Settembre 2016

L'emergenza umanitaria nel nord-est della Nigeria sta raggiungendo livelli catastrofici, con tassi di malnutrizione acuta severa e di mortalità allarmanti, dichiara oggi MSF, che chiede un intervento di soccorso massiccio e immediato nelle zone remote e nella capitale dello stato di Borno. Finora la risposta è stata enormemente insufficiente, scoordinata e poco adeguata alle esigenze delle persone che stanno soffrendo le conseguenze della crisi in atto.

23 Giugno 2016
È in corso una catastrofica emergenza umanitaria in un campo per persone sfollate nel Borno State, in Nigeria. Lo dichiara MSF. 
 
3 Febbraio 2016

Secondo uno studio condotto su più di 2.000 bambini da MSF e dal suo centro di ricerca Epicentre, l’uso routinario di antibiotici nel trattamento della malnutrizione acuta grave ha un impatto minimo sulle possibilità di recupero. Lo studio è stato pubblicato oggi sul New England Journal of Medicine.