Previous
  • Una settimana di pesanti violenze, accompagnata dal blocco che impedisce tutti i rifornimenti vitali in Yemen, mostra ancora una volta l’assoluto disprezzo delle parti in guerra nei confronti della popolazione civile, dei pazienti e delle strutture mediche nel Paese.

  • Per il secondo inverno consecutivo, le autorità greche tengono intrappolate migliaia di uomini, donne e bambini nelle isole greche, abbandonandoli sull’orlo di una crisi umanitaria.

    Per rispondere a questa crisi, abbiamo intensificato il nostro intervento umanitario d’emergenza nel Paese. Allo stesso tempo, lanciamo un nuovo appello all’Europa e alle autorità greche affinché queste persone vengano al più presto ricollocate sulla parte continentale della Grecia.

  • La crisi umanitaria a Cox’s Bazar, in Bangladesh, non accenna a diminuire. Dal 25 agosto più di 620.000 Rohingya sono fuggiti dal Myanmar per raggiungere il paese vicino. Questi arrivi si sono aggiunti alle centinaia di migliaia di Rohingya che avevano lasciato il proprio paese negli anni scorsi e vivevano già in condizioni precarie. La testimonianza di Elena dal cuore di una crisi.

  • Da quattro giorni, la Coalizione guidata dall’Arabia Saudita non autorizza più i nostri voli verso lo Yemen, ostacolando direttamente la capacità di fornire assistenza medico-umanitaria salvavita a una popolazione già stremata. Chiediamo alla Coalizione di consentire immediato accesso al Paese, affinché l'assistenza possa raggiungere i più bisognosi.

Seguente
24 Novembre 2015

MSF accoglie con favore i progressi fatti a livello globale nel fornire il trattamento contro l’HIV a un maggior numero di persone, ed esorta tutti i paesi colpiti a fare proprie le nuove linee guida “test and treat” dell’OMS prima del vertice straordinario dell’ONU sull’HIV/AIDS previsto per giugno. Durante il vertice, i governi donatori dovrebbero impegnarsi in un piano di finanziamenti per colmare le lacune nel sistema di trattamento per l’HIV a livello globale.

28 Settembre 2015

Oggi incontro tra Obama e il primo ministro indiano. Manifesti MSF con il Taj Mahal fatto di pillole per evitare che milioni di persone in tutto il mondo perdano la possibilità di fruire di farmaci economicamente accessibili.

8 Settembre 2015

Decine di migliaia di persone continueranno a morire per il morso di serpente se la comunità scientifica globale non avvierà azioni serie per garantire la disponibilità di antidoto e trattamento. Lo afferma MSF in occasione del simposio internazionale che si tiene oggi a Basilea, Svizzera.

26 Maggio 2015

I governi riuniti a Ginevra per l'annuale Assemblea Mondiale della Sanità hanno lanciato oggi l'allarme sull’esorbitante aumento del prezzo per vaccinare un bambino, e hanno fatto un passo decisivo per affrontare il problema approvando una risoluzione che prevede più vaccini a prezzi accessibili e trasparenti.

30 Ottobre 2014

Pratiche e politiche obsolete, insieme a gravi lacune nelle cure della tubercolosi farmaco resistente (DR-TB), stanno alimentando una crisi di salute pubblica. Nuovo rapporto MSF “Out of Step”, pubblicato oggi in occasione della 45esima Conferenza Mondiale sulla Salute Polmonare.

4 Luglio 2014

Dopo una lotta durata tre anni, MSF ha ricevuto l’approvazione da parte dell’Agenzia Sudafricana per il Controllo dei Farmaci (MCC) all’importazione di una versione generica molto più economica del linezolid, un antibiotico essenziale per curare le persone affette da tubercolosi resistente ai farmaci (DR-TB).

23 Ottobre 2013

MSF: servono nuovi farmaci e più finanziamenti per fermare l’epidemia

2 Maggio 2013

In questo numero: Mauritania, Somalia, farmaci generici, Marocco, Papua Nuova Guinea e Cecenia

10 Aprile 2013

Gli attivisti di tutta Europa mettono in scena un flashmob di fronte al Parlamento europeo, invitando l'Europa a rinunciare alle disposizioni più dannose

2 Aprile 2013

La decisione tutela l’accesso a farmaci a basso costo e impedisce l’uso indiscriminato dei brevetti.

La storica decisione della Corte Suprema di Delhi che si è pronunciata a sostegno della legge sui brevetti indiana, giunge dopo sette anni di battaglia legale portata avanti dalla casa farmaceutica svizzera Novartis e rappresenta una grande vittoria per l'accesso a farmaci a basso costo per i pazienti nei Paesi in via di sviluppo, dichiara Medici Senza Frontiere

Pagine