Ritratti di attivisti contro la tubercolosi

  • Tubercolosi
  • Sudafrica

La tubercolosi (TB) è una delle principali cause di mortalità per malattie infettive a livello globale.

Nella lotta contro questa malattia un ruolo cruciale è giocato dai sopravvissuti che decidono di assumere il ruolo di attivisti per sensibilizzare la gente su prevenzione e cure, e fare pressione su governi e case farmaceutiche per migliorare i servizi.

Il nostro progetto a Eshowe, in Sud Africa, ha recentemente organizzato dei seminari con dei “TB leaders”, tra cui un principe Zulu e Miss Sudafrica, che sono stati immortalati dal fotografo olandese Jelle Krings.

A causa della TB il principe Nhlanganiso Zulu ha perso un polpone. E’ impegnato a fare sensibilizzazione nelle comunità Zulu, dove spesso gli uomini non hanno fiducia nelle strutture sanitarie e quindi trascurano o addirittura cercano di evitare le cure
“La tubercolosi non è solo una malattia fisica, ma anche emozionale e fisica. Per questo è cruciale una struttura di supporto.” – Tamara Green, Miss Sudafrica
Phumeza Tisile è una attivista di fama mondiale. Durante le cure ha perso l’udito e una volta riconquistato ha deciso di mettere la sua esperienza al servizio degli altri
Thabo Plelesane è stato diagnosticato 5 volte nella sua vita per la tubercolosi. Ora si sta impegnando a sensibilizzare i più giovani sulla necessità di non interrompere le cure
Kelly Khumalo è una cantautrice diventata ambasciatrice nazionale per la tubercolosi nel 2018

Condividi con un amico