Condannati ad annegare in mare o alla detenzione arbitraria in Libia

  • Migrazione
  • Libia

Più di 100 persone sono morte in un naufragio al largo delle coste libiche una settimana fa, secondo le testimonianze di alcuni superstiti raccolte dalle nostre équipe che lavorano in Libia. Un gruppo di 276 persone, tra cui alcuni sopravvissuti al naufragio, è stato riportato indietro nella città portuale di Khoms (120 km a est di Tripoli) dalla guardia costiera libica domenica 2 settembre. Abbiamo fornito assistenza medica urgente dopo lo sbarco.

Il racconto di Sara, operatrice umanitaria italiana impegnata in Libia.

Lascia un Commento

Condividi con un amico