25 aprile 2010 Giornata Mondiale per la Malaria l’appello di Medici Senza Frontiere

  • Malaria
  • Haiti

"Il fatto che una diagnosi e un trattamento veloci ed efficaci siano ora possibili, rende il protrarsi della tragedia legata alla malaria nei Paesi in via di sviluppo ancora più inaccettabile." dice il dott. Martin De Smet, collaboratore di MSF ed esperto di malaria. "I mezzi necessari a sconfiggere la malaria sono stati sviluppati e adesso è necessario utilizzarli e perfezionarli su una più larga scala."

Dove non c'è disponibilità di una microscopia attendibile, MSF utilizza i Test per la Diagnosi Rapida (RDT). Questi test richiedono l'utilizzo di una sola goccia di sangue dal dito del paziente, per diagnosticare la malattia entro 15 minuti. I Test per la Diagnosi Rapida assicurano una diagnosi corretta, e MSF ha dimostrato la loro funzionalità in molti contesti differenti, inclusi ospedali sovraffollati, basi ospedaliere isolate, e attraverso dei promotori di salute locali.

Il medicinale utilizzato da MSF è la terapia combinata a base di artemisina (ACT). Queste pillole sono il metodo più efficace per combattere la malaria. Hanno un basso livello di tossicità, pochi effetti collaterali, e agiscono rapidamente contro il parassita. Se a un paziente viene diagnosticata la malattia in una fase iniziale, gli bastano solo tre giorni consecutivi di terapia ACT per guarire.

MSF distribuisce anche zanzariere trattate con l'insetticida alla popolazione maggiormente a rischio, come donne incinte e bambini al di sotto dei cinque anni. Attraverso le campagne di promozione per la salute, MSF istruisce le comunità su come usare e mantenere la propria zanzariera per proteggersi di notte dalle zanzare.

"I Paesi sviluppati e quelli in via di sviluppo devono impegnarsi seriamente per sostenere la battaglia contro la malaria" afferma Martin De Smet. "In occasione della Giornata Mondiale contro la Malaria 2010, MSF chiede a tutti le parti coinvolte di rispettare gli impegni presi per incrementare e perfezionare i Test per la Diagnosi Rapida, la terapia ACT e la diffusione di zanzariere in quei Paesi in cui la malaria è endemica.

 

Guarda la photogallery: Mali, curare la malaria tra la gente >>

I progetti di MSF per la cura della malaria: guarda la mappa >>

 

Medici Senza Frontiere è oggi la più grande organizzazione umanitaria indipendente di soccorso medico, presente in oltre 60 paesi con 365 progetti. In un anno i team di MSF hanno effettuato più di 8.500.000 visite mediche, curato 1.300.000 casi di malaria, vaccinato 2.5 milioni di persone contro la meningite e 430.000 bambini contro il morbillo, effettuato più di 53.000 interventi chirurgici, assistito 12.000 donne vittime di violenza sessuale, aiutato a nascere più di 100.000 bambini, fornito il trattamento antiretrovirale a 112.000 persone sieropositive.

Lascia un Commento

Condividi con un amico