Attacco all Onu a Baghdad: MSF esprime preoccupazione e tristezza

  • Iraq

Medici Senza Frontiere è scioccata e rattristata per la morte e il ferimento di un gran numero di persone nel brutale attacco di ieri ai danni della sede dell’Onu a Baghdad.

L’assalto è una terrificante dimostrazione della realtà in Iraq, dove ogni giorno porta il sua fardello di morti. Questa atmosfera di violenza limita seriamente la possibilità per le organizzazioni umanitarie di assistere la popolazione irachena.

Ma nonostante questo MSF ha deciso di non evacuare l’equipe che opera nelle zone più povere e degradate di Baghdad: le condizioni di sicurezza sono precarie ma prevale la necessità di portare soccorso medico alla popolazione.

MSF, in particolare, piange la morte di Sergio Vieira De Mello, alto commissario dell’Onu per i diritti umani che le nostre equipe hanno spesso incontrato sul campo e hanno conosciuto come uomo costantemente impegnato al servizio delle popolazioni bisognose.

Lascia un Commento

Condividi con un amico