Cambogia 3 7 milioni di dollari per garantire le cure ospedaliere a chi non può permettersele

  • Cambogia

Il 5 settembre, la Banca Mondiale ha deciso di destinare 3,7 milioni di dollari per sovvenzionare l’Health Equity Fund in Cambogia. Il Fondo è stato istituito per sostenere i pazienti indigenti che non sono in grado di pagarsi il ricovero in ospedale.

La decisione della Banca Mondiale è stata influenzata dai risultati del progetto innovativo di MSF nei distretti operativi di Sotnikum e Thmar Pouk. I progetti relativi al Fondo sono cominciati nel 2000 con due organizzazione non governative cambogiane, la Cambodian Association for the Assistance to Families and Widows (CAAFW – Associazione cambogiana per l’assistenza alle famiglie e alle vedove) e i Cambodian Family Development Services (CFDS – Servizi per lo sviluppo della famiglia). Il principio fondante è garantire l’assistenza ai pazienti poveri una volta arrivati in ospedale.

Gli operatori sociali dei CFDS e della CAAFW sono di base nell’ospedale stesso e quindi i pazienti bisognosi o i loro parenti possono facilmente accedere all’Health Equity Fund“, spiega Dominique Lapière, coordinatore medico di MSF. “Quando arrivano all’ospedale non hanno abbastanza denaro per pagare le spese di accettazione; spesso hanno bisogno di aiuti anche per il cibo, il trasporto e le cose più elementari. Il finanziamento può andare dal 30 al 100% dei costi totali. Ma esistono anche casi più difficili da individuare: persone che si sono fatte prestare del denaro o che hanno venduto tutti i loro beni per pagare l’ospedale. Gli addetti delle ONG cercano questi pazienti nei vari reparti, li intervistano per determinare la loro capacità di pagamento e danno loro un sostegno variabile tra il 20 e il 40% dei costi totali. I livelli di sostegno in effetti variano a seconda dei casi.

Durante l’anno, il numero di pazienti assistiti dal Fondo è aumentato in modo progressivo. Alla fine del 2001, il 25% di tutti i pazienti ricoverati nei due ospedali distrettuali – che contano circa 200-250 ricoveri al mese – pagava le spese ospedaliere con il sostegno del Fondo.

Grazie a questi aiuti finanziari, i poveri possono essere ricoverati senza pagare e hanno in tal modo accesso ad altre forme di finanziamenti ospedalieri, come quelli statali o delle ONG internazionali,” prosegue Dominique Lapière. “Un pagamento del Fondo di 10$ dà al paziente l’accesso al ricovero che ha un costo reale di 48$. Questo effetto moltiplicatore porta ad un trasferimento di risorse in favore dei poveri superiore al costo totale del Fondo.

Anche se l’Health Equity Fund ha migliorato l’accesso alle cure ospedaliere delle persone più disagiate, molti beneficiari potenziali ancora stentano a recarsi in ospedale e ad usufruire di questa opportunità. Per molti di loro, il Fondo arriva troppo tardi, quando già hanno speso molto in cure inefficaci e costose e, all’arrivo in ospedale, non hanno più soldi.

Per superare questi ultimi ostacoli, MSF e le ONG coinvolte nel progetto stanno cercando altre modalità per rendere ancora più efficace l’Health Equity Fund.

Lascia un Commento

Condividi con un amico