Ciad orientale attacco all’equipe di MSF.

  • Ciad

 

Sabato 24 novembre un gruppo di uomini armati è penetrato all’interno della sede di MSF a Koukou, una città che si trova a 180 chilometri a sud di Abeche, nel Ciad orientale. Gli uomini armati hanno usato le loro armi per minacciare l’equipe di MSF, e li hanno malmenati. Hanno anche sparato colpi di arma da fuoco in aria. Gli assalitori hanno rubato il denaro dalla cassaforte, preso materiale di telecomunicazione e l’auto di MSF che hanno utilizzato per fuggire. Questo violento attacco fa seguito a un’altra aggressione occorsa 6 giorni prima, quando uomini armati erano penetrati con la forza nell’ufficio di MSF a Koukou e avevano picchiato 2 guardiani di MSF nel tentativo di rubare la cassaforte.

 

In seguito a quest’ultimo violento attacco, MSF ha deciso di sospendere temporaneamente le sue attività a Koukou, dove MSF lavorava da aprile di quest’anno, fornendo assistenza a 30mila sfollati. Tre operatori internazionali e 15 operatori ciadiani di MSF hanno lasciato Koukou. Quattro operatori internazionali sono invece rimasti per garantire il trasferimento dei pazienti ricoverati, e distribuire le razioni ai bambini malnutriti in cura presso l’ambulatorio. A seconda dell’evoluzione della situazione, una nuova equipe di 4 persone potrebbe sostituire il personale che ha lasciato Koukou. Anche l’equipe di MSF che lavora a Dogdore è stata ridotta da 25 a 10 persone.

 

Il Ciad orientale è stato teatro di scontri armati dalla fine del 2005. Oggi, l’insicurezza rimane elevata nella regione. L’instabilità attorno a Koukou è dovuta a molteplici fattori, tra i quali la criminalità comune, la presenza di gruppi armati ribelli e delle forze armate governative.

Inoltre, in questi ultimi giorni sono ripresi i combattimenti tra gruppi ribelli e forze governative a est di Abeche, in particolare attorno a Hadjer Hadid.

 

MSF è presente in Ciad con 80 operatori internazionali e 1000 operatori ciadiani, impegnati a fornire assistenza ai rifugiati dal Darfur, alla popolazione residente e agli sfollati ciadiani nel Ciad orientale. MSF lavora in Ciad dal 1981.

 

Lascia un Commento

Condividi con un amico