Cosa scriveresti sul tuo giubbotto di salvataggio?

  • Migrazione

Cosa

In occasione del vertice europeo che discuterà la linea d’azione sul fronte migrazione, abbiamo consegnato ai 28 capi di Stato e di Governo europei – tra cui il presidente del Consiglio Renzi – una lettera aperta insieme a uno dei giubbotti di salvataggio recuperati durante le operazioni di soccorso in mare. La nostra richiesta è di aprire vie legali e sicure per tutte le persone in fuga verso l’Europa e porre fine alle politiche indifendibili che stanno trasformando un prevedibile afflusso in una vera tragedia umana.

"Le barriere uccidono". La lettera aperta 

“Barriere e identificazioni forzate non fanno che spingere le persone a ricercare rotte più pericolose e clandestine. Si continuano a perdere vite in mare, sui camion, nei campi di fortuna dove le persone vivono in condizioni inaccettabili, proprio nel cuore dell’Unione Europea. È ora di porre fine a politiche di deterrenza che mettono in discussione lo stesso diritto di asilo”. Leggi la versione integrale della lettera pubblicata sul Corriere Della Sera.

La consegna della lettera aperta e dei giubbotti di salvataggio

Il video della consegna ai leader europei della lettera aperta e dei giubbotti di salvataggio recuperati durante le nostre operazioni di soccorso in mare. 
L'Europa deve aprire vie legali e sicure per tutte le persone in fuga.

Partecipa alla mobilitazione online

Sui giubbotti di salvataggio spesso le persone scrivono preghiere, messaggi e numeri di telefono di parenti e amici da chiamare nel caso non riuscissero a farcela. Sono perfettamente consapevolidei rischi ma è una disperazione assoluta che li spinge a mettere in tale pericolo se stessi e le proprie famiglie. Immagina di trovarti per un attimo nella loro disperazione. Cosa scriveresti sul tuo giubbotto di salvataggio? Dillo su Facebook!

Questo è il giubbotto di salvataggio appartenuto a un uomo, una donna o forse un bambino che cercava di attraversare il…

Posted by Medici Senza Frontiere on Venerdì 11 settembre 2015

 

#Safepassage

Aiutaci a rafforzare la nostra richiesta all'Europa: passaggi legali e sicuri. Subito. Partecipa su Twitter

Lascia un Commento

Condividi con un amico