Idlib Siria – Ultime news sull’ospedale bombardato il 15 febbraio

  • Siria

Quando l’ospedale di Idlib, in Siria, è stato bombardato, 25 membri dello staff si trovavano nella struttura: di loro 5 sono morti, 3 sono stati recuperati sotto le macerie feriti, 2 rimangono dispersi. Gli altri 15 membri dello staff, che si trovavano nell’ospedale durante l’attacco, sono sopravvissuti.

Cinque pazienti, di cui un bambino e un familiare, sono rimasti uccisi durante l’attacco. Al momento il bilancio dei morti è destinato a salire poiché lo staff che si trovava nell’ospedale non era a conoscenza di quanti pazienti ci fossero nella struttura quando è stata attaccata. “Nel momento in cui l’ospedale è stato colpito stava avvenendo il cambio tra il turno della notte e quello del giorno e non era stato conteggiato il numero dei pazienti” dice Massimiliano Rebaudengo, capo missione MSF.

I soccorritori stanno ancora cercando tra le macerie e iniziano a ripulire l'area.

“Non sappiamo se la struttura sarà riaperta in un altro posto” continua Massimiliano. MSF supporta più di 150 strutture all’interno della Siria, e questo supporto può variare da una fornitura regolare di materiale medico a un supporto completo in cui MSF paga gli stipendi e tutti i costi di gestione della struttura ospedaliera.

Lascia un Commento

Condividi con un amico