Kedir da due giorni finalmente sta seduta gioca un pochino con noi e con la mamma è sveglia sorride: è una grande soddisfazione

  • Malnutrizione
  • Etiopia

 

Get the Flash Player to see this player.

Ascolta la testimonianza di Roberta Petrucci, pediatra di MSF a Shashemene.

 

 

TRASCRIZIONE

Kedir, è una bambina che è arrivata qua diverse settimane fa con una malnutrizione severa.
Indagando la storia poi la madre ci raccontava che lei già da prima aveva avuto una malattia grave, di cui ovviamente non abbiamo i dettagli, e che l’aveva portata a stare male, ad avere diversi problemi di salute.
Abbiamo fatto molta fatica con lei però sembra che con il programma nutrizionale che stiamo utilizzando con lei, anche se molto lentamente, stia migliorando.
Per tre settimane è sempre stata stesa a dormire adesso da due giorni finalmente sta seduta, gioca un pochino con noi e con la mamma, è sveglia, sorride, quindi è una grande soddisfazione per noi.
Quando è arrivata stava facendo il latte di fase uno che è quello più leggero che va incontro appunto alle esigenze metaboliche dei bambini malnutriti, adesso ha fatto la fase di transizione per qualche giorno con un latte un pochino più consistente e adesso è in fase due quindi sta prendendo più latte e sta prendendo anche il plumpy nut che è questa pasta di noccioline che utilizziamo come punto chiave del programma nutrizionale soprattutto per i bambini che vengono seguiti a domicilio.
Questi bambini sono spesso molto deboli quindi si fa fatica anche a farli bere semplicemente dalla tazza, quindi utilizziamo o il cucchiaio oppure a volte una siringa quando proprio sono molto deboli oppure a volte fanno i capricci anche per cui quella siringa la vedono un pochino come un gioco. Quindi le mamme vengono istruite a come utilizzare la siringa e appena possibile ovviamente facciamo passare alla tazza perchè è il modo che poi utilizzeranno quando saranno a casa.
Sta piovendo e fa freddo e purtroppo sono famiglie numerose, c’è poco cibo e spesso quello che succede è che quando uno dei bambini inizia ad essere malnutrito e a stare male i genitori preferiscono investire sugli altri bambini quindi vediamo anche che alcuni genitori purtroppo non prestano la dovuta attenzione al bambino malato, preferiscono concentrarsi sugli altri che stanno bene.
E questo è un grosso problema, sensibilizzare i genitori sul fatto che comunque sono bambini che è vero sono malnutriti ma con un semplice aiuto, con l’aiuto che possiamo dare noi, con l’attenzione da parte della famiglia possono migliorare e stare bene e diventare bambini sani.

Lascia un Commento

Condividi con un amico