La petizione internazionale per Arjan Erkel ha raggiunto 300.000 adesioni

Firma la petizione >>

Cari tutti ,
Noi, genitori, fratelli, sorelle e tutti i familiari vogliamo esprimere tutta la nostra gratitudine a tutti voi che avete reagito al rapimento di Arjan attraverso l'adesione alla petizione, l'invio di lettere di solidarietà, cartoline o con una semplice telefonata. Avete dimostrato una partecipazione straordinaria.

Vogliamo continuare con questa petizione per Arjan, fino a quando non sarà di nuovo fra noi.
Vogliamo chiedervi il grande favore di continuare a sostenerci e ad aiutarci affinché venga liberato Arjan!

Grazie di cuore,
La famiglia Erkel.

Domenica 9 marzo Arjan, volontario di MSF rapito sette mesi fa in Daghestan, ha compiuto 33 anni.

Dal 12 febbraio sono più di 300.000 le persone che hanno aderito
alla petizione internazionale, lanciata da MSF per chiedere alle
autorità russe e daghestane di compiere ogni sforzo per ottenere
la liberazione di Arjan.

L'obiettivo iniziale era raccogliere 150.000 adesioni per il compleanno di Arjan. L'obiettivo è stato raggiunto e, data l'ampia adesione a quest'iniziativa internazionale, MSF ha deciso di proseguire questa campagna finché non verrà raggiunto un elevato numero di adesioni provenienti da cittadini russi e daghestani.

MSF invita chiunque ad aderire a quest'azione in favore di Arjan Erkel, volontario di MSF rapito da uomini armati il 12 agosto 2002 in Daghestan (Repubblica della Federazione russa, confinante con la Cecenia). Dal giorno del suo sequestro né MSF né i suoi familiari hanno più ricevuto notizie di Arjan.

 

La petizione di MSF è rivolta al Presidente russo, Vladimir Putin, e al Primo ministro daghestano, Magomedov, affinché le rispettive autorità compiano ogni sforzo per ottenere la liberazione immediata diArjan.

La petizione internazionale per Arjan è stata lanciata il 12 febbraio scorso da tutte le 18 sezioni di Medici Senza Frontiere, a sei mesi esatti dal suo rapimento.

Gli operatori umanitari forniscono un aiuto essenziale alle popolazioni in pericolo e deve essere loro assicurata la possibilità di potersi muovere in condizioni di relativa sicurezza. Il rapimento di peratori umanitari rappresenta una piena violazione del diritto umanitario internazionale e spesso comporta la sospensione dei programmi di aiuto forniti dalle organizzazioni umanitarie in quel contesto.

Breve biografia di Arjan Erkel
Peter-Arjan Erkel, 32 anni, è nato in Olanda. Dall'aprile 2002 lavorava come capo missione di MSF a Makhachkala, capitale della Repubblica russa del Daghestan.
Arjan, laureato all'università di Nijmegen con una tesi in antropologia culturale, ha iniziato a lavorare con MSF nel 1994 come logista in Uganda. Successivamente ha lavorato come coordinatore delle operazioni di MSF in Tajikistan e come coordinatore di progetto in Uzbekistan, Russia e Sierra Leone.

Firma la petizione >>

Approfondimenti sul caso di Arjan:

Cosa puoi fare per aiutare Arjan?
Puoi firmare la petizione e inviare il relativo link (http://www.msf.org/arjan
/petition/italy.htm
) a tutti i tuoi amici, parenti e colleghi per fargli sapere cosa è successo ad Arjan e per dare un piccolo ma significativo contributo affinché si possa sapere qualcosa di più su questa drammatica vicenda.
Invita più persone possibile ad aderire alla petizione.

Abbiamo bisogno di una mobilitazione straordinaria per suscitare l'attenzione della comunità internazionale su questa drammatica vicenda che ha colpito un volontario di un'organizzazione internazionale di soccorso medico.

Firma la petizione >>

Lascia un Commento

Condividi con un amico