Liberia rischio di catastrofe umanitaria

  • Liberia

In Liberia lo spazio umanitario si sta drammaticamente restringendo. A causa dell'elevato livello di insicurezza, le organizzazioni umanitarie non hanno accesso all'80% del territorio.

Bruxelles, Monrovia – A Monrovia la situazione peggiora di ora in ora, con migliaia di sfollati che arrivano nella capitale. Da giovedì scorso, Medici Senza Frontiere (MSF) ha riscontrato che decine di migliaia di sfollati stanno fuggendo dai campi profughi dislocati fuori della capitale per raggiungere Monrovia.

"Abbiamo visto migliaia di sfollati – sopratutto i bambini sotto i cinque anni, donne e anziani – aggirarsi nei dintorni di Monrovia, alla ricerca di un posto dove dormire," dichiara Alain Kassa, capo-missione di MSF a Monrovia. "Alcuni di loro trovano riparo insieme ai parenti ma molti passano la notte nelle chiese, negli edifici abbandonati, al mercato o per strada. Sta piovendo molto forte e queste persone sono estremamente deboli a causa dell'insicurezza e della scarsa assistenza. Siamo agli inizi di una possibile catastrofe umanitaria."

Oggi altri sfollati continuano ad arrivare a Monrovia. Nel ultime settimane molte organizzazioni umanitarie hanno ridotto la loro presenza e le loro attività a causa dell'insicurezza e dell'inaccessibilità di molte zone del paese.

"Siamo costretti a pianificare la nostra assistenza giorno per giorno," prosegue Alain Kassa. "Adesso stiamo cercando di identificare dove si sta radunando la maggior parte degli sfollati per fornirgli assistenza medica, cibo, acqua potabile.".

Negli ultimi tre anni l'accesso umanitario è drasticamente diminuito. A causa dell'elevato livello d'insicurezza, le organizzazioni umanitarie non possono raggiungere l'80% del paese. MSF è estremamente preoccupata della situazione, delle condizioni in cui vive la popolazione locale e rivolge un appello alla comunità internazionale per garantire l'assistenza a queste persone. MSF richiama le responsabilità delle parti in conflitto per rispettare i civili e garantire l'assistenza umanitaria.

MSF è presente a Monrovia con 9 volontari internazionali che continuano a lavorare nell'unico ospedale pubblico della città (Redemption Hospital) e in sei cliniche. MSF inoltre gestisce un centro per il colera. Fuori Monrovia, MSF assiste gli sfollati a Totota (Bong County).

Lascia un Commento

Condividi con un amico