MSF: “Politiche di contenimento non sono la risposta. Mettere al centro i bisogni delle persone.”

  • Migrazione
  • Yemen

A commento del Consiglio Europeo sulla migrazione, Loris De Filippi, presidente di MSF, ha dichiarato: “Politiche di contenimento, muri e misure deterrenti non sono la risposta a questa crisi umanitaria globale: non faranno che continuare a spingere persone disperate in viaggi lunghi e pericolosi nelle mani dei trafficanti.
Finché non verranno offerte alternative legali e sicure alle traversate sui barconi e ai pericolosi viaggi verso la Libia, la sofferenza estrema di migliaia di persone non si fermerà.”

“I decisori politici non hanno capito che la maggior parte di queste persone non ha altra scelta che venire in Europa per fuggire a conflitti, crisi o al caos della Libia. Con o senza un sistema obbligatorio di rilocazione, la portata e le condizioni dell’accoglienza per chi arriva in Italia, come in Grecia, devono essere urgentemente migliorate perché queste persone siano trattate con umanità.”

“MSF chiede un ripensamento radicale delle politiche migratorie, perché i bisogni delle persone coinvolte siano al centro degli sforzi per affrontare questa crisi. Gli impatti delle decisioni politiche devono essere misurati per garantire che non contribuiscano al pesante bilancio di sofferenza umana che questa crisi da troppo tempo comporta.”

Dall’inizio dell’anno MSF ha triplicato i propri progetti in Europa, lungo le rotte della migrazione. MSF fornisce assistenza medica e psicologica a migranti, rifugiati e richiedenti asilo in Italia, Serbia e Grecia e da maggio è impegnata in attività di ricerca e soccorso in mare attraverso due navi MSF – la Bourbon Argos e la Dignity – e un’équipe di MSF fornisce cure mediche dopo il salvataggio sulla nave Phoenix del MOAS.  

Alle persone in fuga MSF ha dedicato la campagna #Milionidipassi, con un appello all’opinione pubblica e ai governi perché sia ridata umanità al tema delle migrazioni forzate e venga garantito il diritto di tutti ad avere salva la vita. www.milionidipassi.it. In questi giorni rilancia l’appello attraverso l’hashtag #VergognatiEuropa.

Loris De Filippi, presidente di MSF, ha lavorato nei progetti di MSF nei contesti di crisi, è stato coordinatore delle attività per la migrazione in Italia ed è appena rientrato da un mese di attività di ricerca e soccorso in mare, come coordinatore medico a bordo della nave MSF Bourbon Argos.

Lascia un Commento

Condividi con un amico