MSF lancia una campagna di raccolta fondi straordinaria per le popolazioni colpite dal maremoto in Asia.

  • Catastrofe naturale
  • India

Roma, 27 dicembre 2004 – In seguito al violento maremoto che ha colpito il Sudest asiatico, Medici Senza Frontiere (MSF) sta predisponendo gli interventi d’emergenza per i diversi paesi colpiti.
"Stiamo completando l'invio di un aereo cargo con 32 tonnellate di medicine e materiale medico per le operazioni di soccorso", dichiara Stefano Savi, Direttore generale di MSF Italia. Questa prima spedizione di aiuti permetterà a MSF di avviare progetti d'emergenza per soccorrere tra le 30.000 e le 40.000 persone nel nord di Sumatra, la regione più vicina all’epicentro del terremoto.
Dieci operatori del pool d'emergenza di MSF sono stati già mobilitati per valutare i bisogni in India, Malesia, Indonesia, Sri Lanka.
Abbiamo offerto il nostro aiuto alle autorità indonesiane per assistere la popolazione nella zona nord dell'isola di Sumatra. Due persone sono in stand-by per valutare la situazione. Un altro team di quattro persone è pronto a raggiungerli in 24 ore.

Per sostenere le azioni di soccorso per le popolazioni colpite dal maremoto, MSF ha lanciato una campagna di raccolta fondi straordinaria per raccogliere almeno 1,5milioni di euro per avviare i primi soccorsi.
"In occasione di disastri naturali di questa portata, l’immediatezza dell'intervento può fare la differenza nel salvare migliaia di persone. I soccorsi sono urgentissimi per chi ha subito traumi e per i malati, ma le popolazioni colpite sono precipitate in una situazione d’emergenza umanitaria e sono esposte ad epidemie e malattie infettive. MSF ha deciso di lanciare una campagna di raccolta fondi per allestire strutture mediche, fornire ripari e ripristinare le condizioni igieniche per i senzatetto e gli sfollati.", conclude Savi.

Medici Senza Frontiere
Donazioni on line con carta di credito:
www.medicisenzafrontiere.it
ccp 87486007
Banca Popolare Etica
c/c 000000115000 ABI: 05018 CAB: 12100 CIN: B
Agenzia Unica
Numero verde: 800 99 66 55
Causale "MAREMOTO IN ASIA"

Lascia un Commento

Condividi con un amico