Repubblica Centrafricana – Nuovi scontri: MSF riceve 31 feriti al General Hospital

  • Conflitto
  • Repubblica Centrafricana

Sono scoppiati nuovi scontri a Bangui, in Repubblica Centrafricana, a seguito dei disordini nel quartiere PK5 dove vivono ancora isolati circa 2.200 musulmani. I combattimenti sono avvenuti tra le milizie locali e le forze internazionali presenti nella capitale.

Le équipe di MSF basate al General Hospital hanno ricevuto 31 feriti in un solo giorno e stanno lavorando duramente per affrontare il grande afflusso di feriti. Le nostre équipe sono al limite e hanno riferito alcuni casi all’Hopital Communautaire.

“Tutti i pazienti mostravano ferite da arma da fuoco. Dieci persone gravemente ferite saranno sottoposte a un intervento chirurgico oggi stesso” dichiara il vice capo missione di MSF, Claude Cafardy.

A Bangui si sente ancora il rumore degli spari, dell’artiglieria e dei bombardamenti.

A causa di questo episodio di violenza, l’équipe MSF nel centro sanitario di PK5 è stata costretta a sospendere le attività mediche e a cercare rifugio nella stanza di sicurezza della struttura prima di essere evacuata. MSF è presente al General Hospital di Bangui con équipe composte da 19 espatriati e 240 operatori centrafricani, che lavorano nei reparti di emergenza e chirurgia.

Lascia un Commento

Condividi con un amico