Repubblica Democratica del Congo le inondazioni causano più di 14.000 gli sfollati.

  • Catastrofe naturale
  • Repubblica Democratica del Congo

28 dicembre 2001 – Le inondazioni che hanno colpito la provincia di Mbandaka, nella zona equatoriale della Repubblica Democratica del Congo, hanno causato, in questi giorni, più di 14.000 sfollati. A Mbandaka, è stato allestito un centro di accoglienza per 6.000 persone che hanno perso le loro case.

Circa 2.000 di esse sono state alloggiate nell’antica prigione della città. L’edificio è in buone condizioni ed è rifornito di acqua potabile. MSF si occupa dell’alestimento delle strutture sanitarie e della gestione dell’edificio.

Altre persone sono state alloggiate nella scuola di Bozenga dove 15 dove sono state messe a disposizione 15 classi. MSF si è occupata delle riparazioni necessarie per ospitare gli sfollati ed ha fornito numerose tende. 3.000 persone potranno trovare rifugio nella scuola, la cui gestione è presa incarico da MSF. Sono già disponibili servizi sanitari e acqua potabile. La Croce Rossa locale offre cure mediche e MSF fornisce le medicine.

Nell’ospedale di Mbandaka, è stato allestito un centro per il trattamento di eventuali pazienti affetti da colera. Al momento non è stato registrato nessun caso di colera o diarrea.

Lascia un Commento

Condividi con un amico