Repubblica Democratica del Congo l’epidemia di colera miete numerose vittime

  • Colera
  • Repubblica Democratica del Congo

Roma, 13 settembre 2002. La provincia di Katanga, nella zona meridionale della Repubblica Democratica del Congo (RDC), è stata colpita da una grave epidemia di colera. Per tutto il mese di agosto, sono stati registrati più di 2.500 casi e più di 100 sono stati i decessi. L'epidemia si sta diffondendo rapidamente sopratutto nel distretto sanitario di Kikondja. Un'altra epidemia di colera aveva colpito questa regione all'inizio dell'anno.

"Il colera è la tipica malattia dei poveri.", spiega Luc Nicolas, coordinatore delle operazioni di MSF. "Le persone che vivono nel regione di Kikondja sono indebolite perché non possono permettersi un'alimentazione equilibrata e l'assistenza medica. Il colera è endemico e questo significa che ogni anno si registrano dei casi. Ma a volte la popolazione deve fronteggiare un'epidemia, causata sopratutto da un insufficiente accesso alle cure mediche. Molti ammalati non si recano presso le strutture sanitarie perché non possono pagarsi le cure o perché non ci sono medicine disponibili."

Il colera è un'infezione intestinale caratterizzata da frequenti scariche di diarrea che possono portare rapidamente ad una grave disidratazione dell'organismo e, se non curata immediatamente, alla morte. Dopo i primi rapporti sono subito partiti i team di urgenza da Kinshasa e Lubumbashi per recarsi immediatamente nel distretto di Kikondia con forniture mediche per supportare le strutture sanitarie esistenti. Un aereo con cinque tonnellate di attrezzature – materiale per la reidratazione e per la sterilizzazione – è stato mandato da Lubumbashi mentre il team medico è stato rinforzato con tre medici locali. Da Brussels, MSF invierà due infermiere e un logista specializzato in colera.

"Siamo particolarmente preoccupati dalla velocità con la quale l'epidemia di colera sta avanzando.", prosegue Luc Nicolas. "In queste ultime due settimane il numero di casi registrati in Kinondja passato da 81 a 627. E ancora non siamo di fronte al picco dell'epidemia. Anche il tasso di mortalità è molto elevato, a causa della mancanza di attrezzature per far fronte all'improvviso aumento del numero di pazienti. Un paziente ogni Quattro o cinque muore a causa della malattia. Nel distretto di Kinondja, su un totale di 627 pazienti abbiamo contato 157 decessi."

Recenti rapporti indicano che anche il nord-est della Repubblica Democratica del Congo è probabilmente colpito da un'epidemia di colera. Nella scorsa settimana, nel distretto sanitario di Lubutu (Provincia di Maniema), sono stati scoperti 97 pazienti, 27 dei quali sono morti. MSF teme che le cifre attuali siano ben più alti. Il team ha individuato il focolaio di quest'epidemia in questa regione nelle vicinanze del distretto sanitario di Walikale (Provincia di North Kivu), un'area molto instabile dove sono attivi diversi gruppi armati.

Lascia un Commento

Condividi con un amico