Sudan MSF assiste i feriti dopo i violenti scontri ad Abyei

  • Sudan

Sabato mattina tutti gli abitanti di Abyei sono fuggiti dalla città, che adesso è praticamente vuota. Le équipe di MSF hanno sospeso le attività di assistenza sanitaria di base a Abyei e hanno ora raggiunto la popolazione fuggita a Agok. Qui le équipe dell’organizzazione sono pronte a rispondere a nuovi afflussi di feriti. Sono inoltre in preparazione le cliniche mobili di MSF per fornire assistenza medica e ripari e per distribuire generi di prima necessità qualora ve ne fosse bisogno. Da gennaio, l’ospedale è stato attrezzato con una sala operatoria.

MSF fornisce assistenza medico-umanitaria di emergenza in Sudan dal 1979. MSF attualmente gestisce 27 progetti in 13 stati del paese. MSF lavora nella regione di Abyei dal 2006: nella città fornisce servizi di assistenza sanitaria di base, compresa l’assistenza prenatale e il trattamento per combattere la malnutrizione. Nel 2010 MSF ha realizzato ad Abyei 18.534 visite ambulatoriali.

I parti e i casi più gravi vengono inviati all’ospedale di MSF presente a Agok, dove sono presenti diversi servizi quali chirurgia, assistenza ambulatoriale, degenza, maternità, pediatria; inoltre la struttura dispone di un reparto per il trattamento della tubercolosi e di un centro nutrizione per bambini malnutriti. Nel 2010 ad Agok MSF ha realizzato 31.199 visite ambulatoriali.

Lascia un Commento

Condividi con un amico