CAR: un anno di violenza continua contro i civili

  • Conflitto
  • Repubblica Centrafricana

Il 24 marzo 2013, gruppi armati della coalizione ribelle Séléka occupano Bangui, la capitale della Repubblica Centrafricana (CAR). Da allora il Paese, già martoriato e poco sviluppato, ha attraversato una grave crisi politica e militare che ha avuto impatti drammatici e senza precedenti per l’intera popolazione.

Quello che sta accadendo in Repubblica Centrafricana è assolutamente scioccante. Siamo abituati a lavorare in situazioni davvero dure, ma anche il nostro staff più temprato ha visto raramente livelli simili di violenza”, racconta Marie-Noëlle Rodrigue, capo delle operazioni di MSF al suo rientro dal CAR.

Lascia un Commento

Condividi con un amico