Previous
  • A più di un anno dallo scoppio del conflitto nel Kasai, in Repubblica Democratica del Congo, serve assistenza umanitaria urgente nelle zone rurali della regione, ora che le persone non si nascondono più e tentano di tornare alla normalità.

  • Da quattro giorni, la Coalizione guidata dall’Arabia Saudita non autorizza più i nostri voli verso lo Yemen, ostacolando direttamente la capacità di fornire assistenza medico-umanitaria salvavita a una popolazione già stremata. Chiediamo alla Coalizione di consentire immediato accesso al Paese, affinché l'assistenza possa raggiungere i più bisognosi.

  • Joanne Liu, presidente internazionale di MSF, da poco rientrata dal Bangladesh, lancia un appello alla Conferenza dei Donatori per la crisi dei rifugiati Rohingya: “Questa Conferenza dovrebbe suonare come una sveglia. È il momento di mobilitarsi per evitare una catastrofe, ripristinando la dignità di una popolazione in grave stato di bisogno”.

Seguente

Paesi

Argomento

22 Novembre 2017

A seguito di una violenta rapina avvenuta la scorsa notte, che ha messo a repentaglio le vite dei propri operatori umanitari, abbiamo evacuato i 58 membri dello staff nazionale e internazionale da Bangassou, città nel sud-est del Paese in gran parte sotto il controllo di numerosi gruppi armati affiliati alle fazioni degli Anti-Balaka.

17 Novembre 2017

Nonostante l’arrivo dell’inverno e il calo delle temperature, circa 1.000 fra rifugiati e migranti dormono ancora per le strade di Parigi. Le persone sono sparpagliate principalmente a nord-est della città e nel quartiere di Seine-Saint-Denis.

16 Novembre 2017

Dopo un’offensiva durata quattro mesi e mezzo, le Forze Democratiche Siriane (SDF) e la coalizione internazionale sono finalmente riuscite a liberare Raqqa. La devastazione diffusa nella città è una prova dell’intensità della battaglia e degli attacchi aerei e solleva un problema sui civili che, dall’inizio delle offensive, si trovavano intrappolati nella città senza possibilità di accesso agli aiuti umanitari.

15 Novembre 2017

In occasione della prima Conferenza Ministeriale globale sulla tubercolosi e sulle azioni da intraprendere per eradicare l'infezione che si svolgerà il 16 e 17 novembre a Mosca, MSF e la Stop TB Partnership chiedono ai Paesi con elevata prevalenza di tubercolosi (TB) di adeguarsi ai più recenti standard internazionali sui trattamenti e la diagnostica entro la prossima Giornata Mondiale contro la TB, il 24 marzo 2018.

15 Novembre 2017

Sara, farmacista, ci racconta la sua esperienza come operatrice MSF, le sfide che ha dovuto affrontare e perché ha deciso di partire.

Vuoi diventare anche tu operatore umanitario e lavorare con noi? Scopri come fare!

"Mi chiamo Sara e ora mi trovo in Afghanistan per una missione di 6 mesi. Non è la prima volta che parto con MSF: ho già prestato servizio come farmacista in Repubblica Centrafricana e ad Haiti.

13 Novembre 2017

Un terremoto di magnitudo 7.3 ha colpito diverse zone vicino al confine tra Iran e Iraq. Le équipe di MSF stanno continuando a monitorare da vicino la situazione e sono pronte a rispondere in caso fosse necessario.

10 Novembre 2017

La sanguinosa guerra civile che ha sconvolto la Repubblica Centrafricana tra il 2013 e il 2015 fa sentire ancora pesantemente i suoi strascichi. Il paese sta scivolando in una situazione di grave emergenza umanitaria, con un intenso conflitto soprattutto nella parte centrale e orientale del paese. Gabriella Bianchi, operatrice MSF, ci porta la sua testimonianza.

10 Novembre 2017

A più di un anno dallo scoppio del conflitto nel Kasai, in Repubblica Democratica del Congo, serve assistenza umanitaria urgente nelle zone rurali della regione, ora che le persone non si nascondono più e tentano di tornare alla normalità.

9 Novembre 2017

Da quattro giorni, la Coalizione guidata dall’Arabia Saudita non autorizza più i nostri voli verso lo Yemen, ostacolando direttamente la capacità di fornire assistenza medico-umanitaria salvavita a una popolazione già stremata. Chiediamo alla Coalizione di consentire immediato accesso al Paese, affinché l'assistenza possa raggiungere i più bisognosi.

7 Novembre 2017

Il terzo video selfie ci arriva da Bianca, responsabile delle Risorse Umane a Juba, in Sud Sudan

Pagine