Processo di Selezione

Processo di Selezione

Siamo costantemente alla ricerca di potenziali operatori umanitari per poter rispondere adeguatamente alle emergenze e ai bisogni delle diverse missioni.

Una volta superata la selezione, entrerai a far parte di un pool di persone disponibili e pronte a partire in base alle esigenze dei vari progetti.La nostra organizzazione interna prevede che l’ufficio italiano dia seguito solo alle candidature di persone con residenza fiscale in Italia. In caso di residenza fiscale in altri Paesi, sarà necessario fare riferimento alle altre sezioni di MSF (chi è interessato può consultare la lista dei paesi in cui siamo presenti QUI)

Come puoi candidarti

Prendiamo in considerazione le candidature che provengono dal sito web.

Prima di procedere con la tua candidatura, leggi con attenzione i requisiti minimi della tua “figura professionale” e verifica ciò che offriamo ai nostri operatori umanitari sul terreno (Benefits e status dell’operatore).

Se ritieni di possedere i requisiti necessari e che i termini e le condizioni siano adeguati alle tue aspettative, invia la tua candidatura allegando alla richiesta una lettera di motivazione e un curriculum vitae in inglese o in francese.

Selezione

La tua candidatura sarà esaminata da un nostro reclutatore e se le tue competenze corrispondono ai requisiti richiesti e il tuo profilo professionale è tra quelli di cui abbiamo bisogno, verrai contattato per valutare insieme la tua partecipazione ad una giornata di selezione presso i nostri uffici a Roma.

La nostra selezione si basa sempre su una doppia valutazione, legata alle competenze tecnico-professionali e a quelle trasversali psico-attitudinali.

Esito

Una volta che avrai partecipato al processo di selezione, riceverai nei giorni successivi la comunicazione sull’esito della giornata.

In caso di esito positivo, sarai a tutti gli effetti un nuovo operatore umanitario MSF e considerato disponibile a partire con noi, entrando a far parte di uno dei nostri pool di professionisti. Sarai gestito da un responsabile (Career Manager per le prime missioni) che si occuperà della fase di “matching”, sulla base delle esigenze provenienti dai nostri progetti e delle tue competenze tecniche.

Una volta superata la selezione, i tempi di attesa per partire possono variare a seconda dei bisogni dettati dalle esigenze operative.

Preparazione alla partenza

Prima della partenza, gli operatori umanitari potranno essere invitati a partecipare a un corso di preparazione (PPD – Primary Preparation Departure) a nostro carico, finalizzato per comprendere meglio identità e modalità operative.

Una volta identificata la missione, il Career Manager di riferimento fornirà dettagli e informazioni sulle mansioni da svolgere sul campo, la descrizione del contesto del paese, le regole comportamentali e di sicurezza.

NB: è responsabilità di ogni candidato garantire che il proprio stato vaccinale e di salute in generale sia idoneo e aggiornato per assicurare la partenza in missione.

Condividi con un amico