Nel 2018, abbiamo continuato a fornire una gamma di servizi medici specialistici ad Haiti, dall’assistenza alle vittime di violenza sessuale alla chirurgia avanzata e alla traumatologia.

Le nostre équipe nella capitale, Port-au-Prince, e nel sud-ovest, colmano le carenze critiche dei servizi sanitari e contribuiscono a rafforzare la capacità del sistema sanitario locale.

Cure traumatologiche

L’ospedale di Nap Kenbe, situato nel quartiere di Port-au-Prince di Tabarre, offre cure specialistiche alle vittime di traumi. Nel 2018, le nostre équipe hanno ricoverato 1.367 pazienti ed eseguito 3.238 interventi chirurgici importanti. Come previsto, il numero di ricoveri si è stabilizzato nel 2018 al fine di preparare il nostro ritiro dalla struttura entro giugno 2019. A dicembre abbiamo avviato colloqui con il Ministero della Salute per il trasferimento delle nostre attività alle autorità haitiane.

Assistenza materna e pediatrica

Nel 2011, abbiamo iniziato a gestire il Centre de Référence des Urgences Obstétricales, un ospedale da 176 posti letto a Port-au-Prince per donne con complicanze ostetriche e neonati che necessitavano di trattamento specialistico. È stato chiuso a luglio, dopo aver offerto assistenza a circa 120.000 donne e assistito 37.000 parti. Abbiamo gradualmente diminuito i ricoveri in vista del nostro ritiro, sollecitando al contempo il Ministero della Salute ad adempiere alle proprie responsabilità nei confronti delle donne con complicazioni durante la gravidanza.

Trattamento di ustioni

L’ospedale di MSF a Drouillard, da 40 posti letto, vicino alla baraccopoli di Cité Soleil, è l’unica struttura a Port-au-Prince in cui siano disponibili cure specialistiche per ustionati gravi, un problema diffuso legato a condizioni abitative inadeguate. Più di un quarto dei nostri pazienti sono bambini di età inferiore a cinque anni e il 90 per cento arriva direttamente da noi senza prima recarsi in una struttura non specializzata.

I servizi includono chirurgia, medicazione delle ferite, fisioterapia e sostegno psicologico. Nel 2018, abbiamo completato la costruzione di un nuovo ospedale, con migliori strutture che potenzieranno il controllo delle infezioni, un problema importante nel trattamento delle ustioni. Abbiamo anche avviato delle sedute di formazione sul trattamento delle ustioni per il personale medico in altre strutture sanitarie haitiane.

Vittime di violenza sessuale e di genere

La violenza sessuale è un’emergenza sanitaria sottovalutata e ad Haiti l’assistenza alle vittime rimane inadeguata. Nella clinica di Pran Men’m, nel quartiere Delmas 33 di Port-au-Prince, offriamo assistenza di emergenza alle vittime di violenze sessuali e di genere. Nel 2018 abbiamo assistito 1.063 pazienti.

Pronto soccorso nella baraccopoli di Martissant

A Martissant, nel 2018 il centro di emergenza e stabilizzazione di MSF ha fornito assistenza di primo soccorso a 27.794 malati e feriti. Alcuni sono stati ricoverati in osservazione per alcuni giorni, ma la maggior parte è stata trasferita a strutture più specializzate dopo la stabilizzazione.

Assistenza sanitaria di base nel dipartimento Sud

Nel sud-ovest del Paese, collaboriamo con il Ministero della Salute per fornire assistenza sanitaria di base, concentrandoci sulle cure materno-infantili e sulle malattie trasmesse dall’acqua. Lavoriamo a Port-à-Piment dal mese di ottobre del 2016 e nel 2018 abbiamo ristrutturato e iniziato a sostenere altri due centri sanitari, a Côteaux e Chardonnières. Solo a Port-à-Piment, durante l’anno, le nostre équipe hanno condotto oltre 25.500 visite ambulatoriali, curato 2.183 pazienti in pronto soccorso e assistito 624 parti, oltre a gestire attività di promozione della salute nelle comunità e attività per l’igiene e la potabilizzazione dell’acqua nelle aree circostanti per prevenire i focolai di colera nella zona.

  • 1991 anno del primo intervento di MSF nel Paese
  • 7.9 mila interventi chirurgici realizzati
  • 1.9 mila parti assistiti

Le nostre principali attività ad Haiti

  • Catastrofe naturale

    Rispondere rapidamente a eventi naturali come terremoti, tsunami o uragani fa la differenza tra la vita e la morte per molte persone. Noi siamo pronti a essere operativi nelle prime ore dallo scoppio dell’emergenza.

    Scopri di più
  • Colera

    Il colera è un’infezione diarroica intestinale causata dal batterio Vibrio cholerae. L’infezione provoca vomito e diarrea e può causare rapidamente una perdita di liquidi corporei tali da portare alla disidratazione e allo shock

    Scopri di più
  • Salute della donna

    Le donne sono, insieme ai bambini, tra i nostri pazienti più numerosi e maggiormente seguiti. Risultano, infatti, tra i gruppi più vulnerabili in contesti di conflitto o ad alta insicurezza, sono frequente oggetto di violenze e molto più degli uomini hanno difficoltà di accesso alle cure.

    Scopri di più

Condividi con un amico