Siamo stati costretti ad abbandonare bruscamente centinaia di pazienti vulnerabili quando il governo di Nauru ci ha informato che i nostri servizi “non erano più necessari”.

Nel mese di novembre del 2017, in seguito a un accordo formale con il Ministero della Salute nauruano, abbiamo iniziato a fornire assistenza psicologica e psichiatrica gratuita ai cittadini nauruani, ai richiedenti asilo e ai rifugiati inviati sull’isola come risultato delle politiche australiane sulle richieste d’asilo.

In base a questa politica, i richiedenti asilo che tentano di raggiungere l’Australia in barca vengono inviati in isole remote del Pacifico in attesa dell’elaborazione della domanda di asilo. Quando abbiamo iniziato le nostre attività, molti avevano trascorso più di cinque anni a Nauru e avevano perso ogni speranza di essere trasferiti altrove.

Dopo 11 mesi di intervento e senza preavviso, a ottobre il governo nauruano ci ha informato che i nostri servizi non erano più necessari e che dovevano cessare entro 24 ore, lasciando improvvisamente centinaia di pazienti con un disperato bisogno di cure.

A dicembre, abbiamo pubblicato il primo rapporto indipendente che dimostra la portata dell’emergenza di salute mentale. Quasi la metà dei nostri pazienti a Nauru richiedeva una terapia per psicosi. Tra i rifugiati e richiedenti asilo che abbiamo curato, il 30% aveva tentato il suicidio e il 60% l’aveva preso in considerazione. Sorprendentemente, mentre la maggior parte dei pazienti nauruani è migliorata con la nostra assistenza, solo l’11% dei pazienti rifugiati e richiedenti asilo ha ottenuto lo stesso risultato, dimostrando un legame tra la detenzione indefinita e il deterioramento della salute mentale. Questi risultati ci hanno spinto a chiedere pubblicamente la fine di queste politiche e l’immediata evacuazione di tutti i rifugiati e richiedenti asilo in un luogo sicuro dove possano accedere rapidamente al reinsediamento permanente.

  • 2017 anno del primo intervento di MSF nel Paese
  • 2.3 mila sessioni di supporto psicologico individuale

Attività di MSF in Nauru

Nel mese di novembre del 2017 abbiamo iniziato a fornire assistenza psicologica e psichiatrica gratuita ai cittadini nauruani, ai richiedenti asilo e ai rifugiati inviati sull'isola come risultato delle politiche australiane sulle richieste d’asilo.

  • Salute mentale

    Con l’espressione salute mentale si fa riferimento a uno stato di benessere emotivo e psicologico nel quale l’individuo è in grado di sfruttare le sue capacità cognitive o emozionali, esercitare la propria funzione all’interno della società, rispondere alle esigenze quotidiane della vita di ogni giorno.

    Scopri di più

Condividi con un amico