Nel 2018, abbiamo avviato servizi di assistenza psicologica nelle province meridionali della Thailandia, dove anni di violenti scontri hanno provocato gravi danni.

All’inizio dell’anno, abbiamo avviato un progetto per migliorare l’accesso all’assistenza psicologica nelle province di Pattani, Yala e Narathiwat, vicino al confine con la Malesia. Gestito in collaborazione con il Dipartimento della Salute Mentale del Ministero della Salute e altre organizzazioni nazionali accademiche e della società civile, il progetto mira a sostenere i membri più vulnerabili delle comunità colpite dal conflitto in corso, in particolare quelli che potrebbero essere titubanti nel richiedere aiuto.

Abbiamo aperto un primo centro di consulenza a Pattani a gennaio. Nel corso dell’anno, abbiamo esteso le nostre attività nella provincia di Yala e abbiamo effettuato i preparativi per aprire un terzo centro di consulenza, a Narathiwat, nel mese di gennaio 2019. Inizialmente il progetto coinvolgeva solo donne e bambini, ma stiamo incrementando i nostri servizi per includere anche gli uomini colpiti dal conflitto.

Le nostre équipe si concentrano sull’assistenza psicologica, accanto a una serie di altri servizi medici, se necessario. Il supporto psicologico comprende terapia individuale e di gruppo, educazione psicosociale e gestione dello stress. Nel 2018, abbiamo condotto regolari sedute di psicoeducazione nelle comunità, e corsi di formazione e workshop per gruppi all’interno delle comunità, volontari e ONG locali che lavorano con le persone colpite dai conflitti.

  • 2.5 mila persone hanno usufruito di supporto psicologico dopo il terremoto di Aceh
  • 810 sessioni di supporto psicologico individuale
  • 18 sessioni di supporto psicologico di gruppo

Le nostre principali attività nel Sud-est asiatico

  • Distribuzione generi di prima necessità

    Il nostro obiettivo principale è fornire assistenza medica ma, in caso di emergenza, le nostre équipe spesso organizzano la distribuzione di generi di prima necessità, essenziali per la sopravvivenza.

    Scopri di più
  • Migrazione

    La fuga di milioni di persone da guerre e povertà è una delle crisi umanitarie più gravi del momento: sono più di 65 milioni i rifugiati e gli sfollati nel mondo.

    Scopri di più
  • Salute mentale

    Con l’espressione salute mentale si fa riferimento a uno stato di benessere emotivo e psicologico nel quale l’individuo è in grado di sfruttare le sue capacità cognitive o emozionali, esercitare la propria funzione all’interno della società, rispondere alle esigenze quotidiane della vita di ogni giorno.

    Scopri di più

Condividi con un amico