Tg Un mese in Azione – Settembre 2015

  • Migrazione
  • Italia

Migrazione 

Quest'anno oltre 300.000 persone hanno già attraversato il Mar Mediterraneo. La maggior parte è approdata in Grecia. Anche quando finalmente raggiungono l'Europa, il calvario di queste persone in fuga da crisi, guerre e persecuzioni non è ancora finito.

 

Mali 

A Koutiala, nel sud-est del Mali, la mortalità infantile è estremamente elevata. I decessi infantili sono principalmente attribuiti a malaria e malnutrizione.

 

Giordania

Quasi 10 anni dopo la prima apertura, l'ospedale di MSF ad Amman è stato traferito in strutture più grandi e più adeguate. L'ospedale fornisce assistenza chirurgica specializzata alle vittime dei conflitti nei paesi limitrofi, Iraq, Palestina, Yemen, Siria.

 

Afghanistan 

Il centro traumatologico di Kunduz è l'unica struttura che fornisce assistenza alle vittime di incidenti e combattimenti nel nord-est dell' Afghanistan. Ci sono anche bambini che hanno ferite da proiettile alla gamba.

 

La logistica di MSF

Un farmacista, Jacques Pinel, è stato alla guida di quello che sarebbe diventato un punto di forza fondamentale di MSF. Forza trainante nell'avviare la logistica degli aiuti umanitari, purtroppo Jacques è scomparso nel mese di agosto. 

 

Garnier in Etiopia per i rifugiati dal Sud Sudan 

Brice Garnier è tornato dall'Etiopia dove ha trascorso un anno come vice capo missione. Fino ad agosto 2015 MSF ha lavorato nei campi di rifugiati in fuga dal conflitto in Sud Sudan.

Lascia un Commento

Condividi con un amico