Un Mese in Azione – maggio 2013

  • Kala azar
  • Giordania

Malawi: un quadro più chiaro dell’epidemia di AIDS

Da oltre dieci anni MSF utilizza farmaci antiretrovirali per curare pazienti affetti da HIV-AIDS nel distretto di Chiradzulu. L’équipe adesso cura 36.000 pazienti sieropositivi.

Giordania: vite spezzate in Medio Oriente

La Giordania, situata proprio nel cuore del Medio Oriente e punto di riferimento per i rifugiati, è il luogo in cui, nel 2006, MSF ha deciso di istituire un ospedale specializzato in chirurgia ricostruttiva.

Sud Sudan: verso la stagione delle piogge

Circa 75.000 rifugiati sudanesi vivono nel campo di Yida, nel nord del paese. I rifugiati continuano ad affluire e gli operatori umanitari fanno fatica a tenere il passo. I punti di approvvigionamento per l’acqua e le latrine sono ancora insufficienti.

Kala Azar: pazienti dimenticati

Trasmessa dalla mosca della sabbia, il Kala Azar è una malattia che indebolisce il sistema immunitario. E se non curata correttamente, si rivela fatale in quasi il 100% dei casi.

Lascia un Commento

Condividi con un amico