Yemen. La vita nell’ospedale MSF di Aden

  • Conflitto
  • Yemen

 

MSF gestisce in modo indipendente un ospedale di chirurgia d’emergenza – all’interno dell’area dell’ospedale di Al-Sadaqa nel distretto di Sheikh Othman. Dal 19 marzo, MSF ha ricevuto più di 1.000 feriti ad Aden.

L’ospedale è composto da reparti di pronto soccorso, sala operatoria, degenza, fisioterapia, psicoterapia, radiologia, laboratorio e farmacia. Presto metteremo in campo cliniche mobili per fornire cure a pazienti che hanno bisogno di interventi e non possono accedere all’ospedale di MSF per le cure mediche ambulatoriali.

“Svolgiamo circa 8-12 operazioni al giorno. La maggior parte di queste ferite – spiega il Dr. Yiu Kai Paul, chirurgo ortopedico – sono causate da colpi di pistola o bombe. E sono ferite non curate. Spesso lavoriamo fino all’una o alle 2 di notte quando abbiamo dei casi gravi”.

Lascia un Commento

Condividi con un amico