Camerun sud-occidentale: attacco a un’ambulanza MSF
  • Conflitto
  • Camerun

Nelle prime ore di ieri mattina una nostra ambulanza è stata attaccata da uomini armati mentre rispondeva a una chiamata d’emergenza a Muyuka, nel sud-ovest del Camerun.

L’ambulanza, ben riconoscibile, è stata colpita e un nostro infermiere presente a bordo è rimasto ferito. Condanniamo questa aggressione: le strutture sanitarie, comprese le ambulanze, non possono essere mai considerate dei bersagli.

In seguito all’attacco, una seconda ambulanza è stata inviata per assistere il paziente che aveva richiesto l’intervento, ora ricoverato in condizioni critiche. Anche il nostro infermiere sta ricevendo le cure necessarie, ma le sue condizioni sono in miglioramento.

Dal 2018 le nostre équipe sono nel Camerun nord-occidentale e sud-occidentale per rispondere ai gravi e continui effetti della crisi in atto. Le équipe forniscono supporto medico-umanitario neutrale e imparziale attraverso trasferimenti con ambulanze di emergenza e cure secondarie.

Condividi con un amico